Cosa si può Lavare in Lavastoviglie

Cosa si può Lavare in Lavastoviglie? 25 Incredibili Suggerimenti

Oggi, mantenere la nostra casa pulita è più importante che mai. Conoscere qualche trucchetto per igienizzare senza impazzire e senza dover investire tutto il nostro tempo libero, sottraendolo alla visione di una serie tv o di una sana dormitina, non può far che bene!

Così, gira e rigira, scoprite che la vostra lavastoviglie è la perfetta alleata per questa missione: partner irrinunciabile nella cucina moderna, si scopre che tutto il suo potenziale non viene sfruttato totalmente.

E allora, cosa stiamo aspettando a valorizzarla in più possibile?Questo elettrodomestico, che ci consente di risparmiare acqua ed energia per la pulizia di pentole e stoviglie, può tranquillamente lavare anche altri oggetti di casa che non hanno nulla a che fare con piatti e posate.

Come sappiamo, ci sono alcuni articoli che non dovrebbero entrare in lavastoviglie, come quelli fatti in legno, in ghisa, in alluminio o con un rivestimento antiaderente, per dirne alcuni, perché si rischia di danneggiare l’oggetto in sé e anche il vostro caro elettrodomestico.

Fortunatamente, la lista delle cose da lavare in lavastoviglie è molto lunga ma prima di svelarvela ecco qualche consiglio per non rovinare il vostro amato apparecchio.

Prima di tutto, se state lavando oggetti non da cucina, svuotate completamente l’elettrodomestico e scegliete il detersivo in base a cosa andrete a lavare (un po’ come funziona per la lavatrice), quindi attenzione anche all’uso dei detergenti con la candeggina che potrebbero scolorire o rovinare ciò che state per aggiungere.

Poiché nella parte inferiore dell’apparecchio ci sono elementi che tendono a riscaldarsi, potreste inserire alcune cose in quei sacchetti a rete che si usano per il bucato.

Se gli articoli lavati erano molto sporchi, e se notate odori nella lavastoviglie, assicuratevi di pulirla con un lavaggio a vuoto, prima di caricare i piatti, magari aggiungendo una buona pulizia dello scarico.


In commercio si trovano dei disinfettanti studiati per questo elettrodomestico, valutate il loro acquisto, perché dopo questa lettura userete la vostra lavastoviglie per lavare tantissime cose e avrete bisogno di igienizzarla correttamente.

1. Guanti da forno in silicone

Lavorano tanto quanto molti altri utensili da cucina e come tali meritano una buona pulizia! Lavarlli in lavastoviglie è sicuro, basta metterli nel cestello superiore.

2. Manopole degli elettrodomestici (e non solo)

Finché sono di plastica va benissimo metterli in lavastoviglie, inseriteli in un sacchetto a rete e posizionateli sul ripiano superiore, vedrete che saranno belli sgrassati.

lavastoviglie cosa si può lavare

3. Spugne da cucina, strofinacci, panni

Spugne da cucina, strofinacci, panni vari per la pulizia (di solito di bambù o di cotone) si possono lavare con sicurezza sistemati nel cestello superiore, mentre le spazzole con manici lunghi e setole devono essere collocate nel portautensili. A meno che non siano molto sporche, oppure non siano state utilizzate in ambito della cucina, questi oggetti si possono lavare durante un normale ciclo con i piatti. Attenzione però: le spazzole con manici in legno tocca disinfettarle a mano…

4.  Sottopentole

Sottopentole e poggia cucchiaio in gres e in terracotta sono spesso lavabili in lavastoviglie. Naturalmente, come per ogni cosa, sarebbe una sana idea usare il buon senso. Se l’oggetto in questione ha valore, l’avete acquistato durante un vacanza o vi è stato regalato da una persona a voi cara… beh, pensateci due volte prima di inserirlo in lavastoviglie! Con questa modalità si possono igienizzare anche i sottopentola in silicone.

5. Filtri antigrasso e coperture degli aspiratori

La maggior parte degli aspiratori da cucina hanno un filtro per catturare il grasso ed evitare di disperderlo nell’aria. Questi componenti sono lavabili anche in lavastoviglie. Se vi sembra che ci sia molto sporco incrostato su questa grata metallica, potreste rimuoverne almeno un po’ manualmente, per evitare di danneggiare il vostro elettrodomestico.

6. Piatto rotante del microonde

Quando si pulisce il microonde, posizionate il piatto rotante nel cestello inferiore della lavastoviglie per una pulizia facile. Se però avete paura di danneggiarlo, consultate il manuale di istruzione oppure fate una ricerca online sul vostro modello specifico.  

7. Accessori per la cottura a vapore

Che si tratti di una vaporiera elettrica o dei cestelli da inserire nelle normali pentole, potete lavare questi accessori nella lavastoviglie. Tale suggerimento non vale però per la vaporiera in bambù perché delicata. In questo caso, vi rimandiamo alle indicazioni del venditore. 

8. Cassetti e inserti frigorifero

Lo sapete, periodicamente il nostro frigorifero ha bisogno di un’accurata pulizia, se non sapete come fare vi suggeriamo di leggere il nostro articolo con consigli preziosissimi. Una volta svuotato, potete riporre cassetti, ripiani e buona parte delle parti che si possono rimuovere direttamente in lavastoviglie! 

Fantastico, non è vero? Poiché si tratta di oggetti voluminosi, potreste aver bisogno di eseguire questo carico da solo, magari rimuovendo il cestello superiore  per assicurarvi che ci sia abbastanza spazio. Se invece si tratta di piccoli scaffali e cassetti, potete posizionarli come fareste con piatti e ciotole.

cosa mettere in lavastoviglie

9. Maniglie

Capita a volte che maniglie e pomelli dei mobili siano sporchi, unti… soprattutto se parliamo di quelli della cucina, non è vero? Rimuovete quindi maniglie, manopole e pomelli appiccicosi e unti e metteteli in un sacchetto a rete, che andrà sistemato sul cestello superiore della lavastoviglie.

Vi sconsigliamo questo sistema per gli elementi dipinti a mano, con elementi elettronici o, più in generale,per quelli delicati poiché la vernice e il rivestimento potrebbero staccarsi.

10. Patate

Se avete poco tempo a disposizione e davanti a voi c’è una grande quantità di patate da preparare, potete guadagnare un po' di tempo usando la lavastoviglie per sciacquarle. Posizionate le patate nel cestello superiore in un unico strato e impostate il ciclo di solo risciacquo (ovviamente, assicuratevi che non ci siano sapone o brillantante nelle vaschette prima di far partire l’apparecchio).

Potrebbe non essere esattamente l'approccio più tradizionale per preparare le patate, ma di sicuro vi permetterà di portare a termine il lavoro in un attimo.

11. Vasi decorativi

Sapevate che la maggior parte dei vasi e delle ceramiche decorative possono essere lavate facilmente in lavastoviglie? Certo, forse non è il caso di provare questo metodo con elementi delicati o con rifiniture in oro o argento, per evitare che possano scheggiarsi o perdere colore. Ricordate anche di posizionare i pezzi più pesanti nel cestello inferiore, tutti gli altri su quello superiore. 

12. Luffa, spugne da bagno

Luffa e spugne da bagno sono un perfetto ricettacolo di batteri, con tutte le loro minuscole fessure. Naturalmente, proprio per la loro conformazione lavarli come si deve è praticamente impossibile a mano. Ecco che il lavaggio in lavastoviglie si rivela un modo comodo ed efficiente: ponete la spugna nel cestello superiore della lavastoviglie, fatte partire il ciclo più caldo e potete dire addio ai germi che si erano accumulati.

13. Accessori da doccia e bagno

È facile immaginare come le cose che stazionano in bagno siano esposte a germi e muffe. Ad esempio, il portaspazzolini, uno degli oggetti che vengono puliti meno accuratamente, è un grande ricettacolo di germi, soprattutto se pensiamo che lo stesso spazzolino può ospitare più di 1000 batteri. Per disinfettare portasapone, cestini portaoggetti da doccia, portaspazzolini e via dicendo, lavateli in lavastoviglie almeno una volta, sistemandoli nel cestino superiore. 

con cosa lavare la lavastoviglie

14. Spazzolini da denti, spazzole per capelli, pennelli per il make up

Gli spazzolini da denti possono collezionare in pochi giorni batteri di ogni tipo, compresi quelli fecali, disinfettarli diventa quindi una vera a propria necessità. Già che ci siamo, perché non ne approfittiamo anche per sanificare spazzole per capelli e pennelli per il make up?

Le prime accumulano capelli, sebo, prodotti come lacca, polvere e via dicendo; i secondi accumulano germi, funghi e virus che poi portiamo sul nostro viso, esponendoci alla possibilità di generare infezioni. Prendiamo quindi questi articoli, rimuoviamo i capelli dalla spazzola per evitare che si intasi lo scarico, e posizioniamoli nel cestello delle posate.

Facciamo partire quindi un lavaggio normale. Attenzione però ai manici in legno, in tal caso gli oggetti andrebbero lavati a mano. Servitevi di questo ciclo anche per dare una bella pulita agli elastici per capelli, mollette e altri accessori simili, sistemandoli in un sacchetto forato o, appunto, fissandoli al cestello della lavastoglie, per evitare che possano perdersi e rompersi (o rompere l’elettrodomestico…).

15. Cuffia per la doccia

Sembrerebbe così pulita, del resto è lì a lavarsi con noi quando facciamo la doccia, e invece la cuffia per i capelli è ricettacolo di germi e muffa, soprattutto perché ci dimentichiamo spesso di asciugarla. Non sapete cosa mettere in lavastoviglie con gli altri articoli da bagno? Ecco, vi abbiamo appena dato un’altra idea! 

16. Copertura presa d’aria

Eliminare la polvere da tutti i piccoli angoli e dalle fessure delle coperture delle prese d'aria del soffitto e del pavimento è una fatica che richiede tempo e molta pazienza!Cosa fare, quindi? Semplice, inseriteli in lavastoviglie. Se sono realizzati in metallo, vi suggeriamo di avviare un ciclo di lavaggio breve e, soprattutto, di asciugarli subito a mano, per evitare che possa formarsi la ruggine. 

17. Vaschetta del detersivo della lavatrice

Il vano contenitore detersivo lavatrice può ostruirsi per via del sapone e dell'ammorbidente, per non parlare della muffa che potrebbe andare a crearsi. Per una pulizia ottimale, quindi, rimuovete questo inserto e inseritelo nel cestello superiore della. 

lavastoviglie. Attenzione però, alcune di queste vaschette non sono adatte al lavaggio e all’asciugatura in lavastoviglie, perché la loro plastica potrebbe deformarsi per via delle alte temperature. Meglio leggere il libretto delle istruzioni o affidarvi al vostro buon senso.

18. Scatole organizer per cassetti

Avete presente quando al mattino vi preparate in tutta fretta e poi lanciate il trucco in quelle scatole che -in teoria- dovrebbe aiutarvi a mantenere i cassetti in ordine e puliti ma che, a loro volta, si trasformano in un concentrato di caos e sporco? Ancora peggio quando vengono usati anche per riporre spazzole e accessori per capelli. Una bella lavata in lavastoviglie e tornano come nuovi, senza macchie di eyeliner e fondotinta.

19. Ciotole e giocattoli degli animali domestici

A chi non piace mantenere pulito l’ambiente del proprio caro animale domestico? Se non sapete cosa mettere in lavastoviglie e avete voglia di usarla in modo alternativo, il vostro fedele compagno sarà ben felice di poter mangiare e bere in pulitissime ciotole lavate in questo elettrodomestico. Potreste sfruttare l’occasione anche per lavare alcuni dei suoi giochi in plastica. Fantastico, no?

20. Collare e guinzaglio

Se state pensando di lavare le ciotole e i giochi dei vostri animali domestici in lavastoviglie, potreste approfittare di questo ciclo e inserire anche il collare il guinzaglio. 

Generalmente, questi articoli sono realizzati in nylon, cotone e poliestere e non dovrebbero risentire di un lavaggio di questo tipo. Per essere sicuri che non vadano in giro per l’apparecchio, agganciateli al cestello, così resteranno al loro posto. Attenzione però: se il guinzaglio e il collare sono in pelle questa soluzione non è adatta. 

21. Infradito

Anche le vostre infradito si possono lavare in lavastoviglie. Posizionatele nel cestello superiore e fissatele con  delle fascette. Avviate un lavaggio con una temperatura non troppo alta e sporco e cattivi odori andranno via. Lasciate poi asciugare le infradito all’aria.

22. Palette, scopa, accessori scopa elettrica e pattumiere

Avete presente quei coperchi basculanti dei bidoni della spazzatura, che si sporcano così facilmente? Bene, potete tranquillamente pensare di lavarli in lavastoviglie. E se anche il bidone non è così grande ma riesce a stare nel vostro elettrodomestico, perché non approfittarne? Naturalmente, devono essere composti da plastica dura. 

Sfruttando questo ciclo, inserite anche la paletta e la scopa, dopo aver rimosso capelli e polvere in eccesso.

Se gli accessori della vostra scopa elettrica non hanno elementi in gomma, potreste lavare anche loro con questo sistema. Per sicurezza, impostate il lavaggio su temperature non troppo alte. 

23. Berretti con visiera

I berretti con visiera (o cappellini da baseball) si sporcano facilmente tra sudore, prodotti per capelli, make up e via dicendo. Lavarli in lavatrice è fortemente sconsigliato, poiché perderebbero la loro forma, rischio che non si corre usando la lavastoviglie. Posizionate il cappello sul cestello della lavastoviglie e fissatelo con la sua chiusura in velcro o con bottoncini. 

Inoltre, facendo una veloce ricerca sul web potreste trovare proprio un set che vi aiuterà in questa impresa. Il kit dovrebbe comprendere un detergente apposito e una mezza sfera su cui dovrete posizionare il berretto, per un perfetto lavaggio in lavastoviglie. Assicuratevi anche di non utilizzare acqua troppo calda e di disattivare l'asciugatura, quest’ultima cosa va fatta all’aria aperta.

24. Giocattoli

Vi piace l’idea di sanificare velocemente i giocattoli del vostro bambino? Questa pratica non vale per quelli elettronici, che funzionano quindi con batteria, né per i morbidi peluche. 

Posizionateli sul cestello superiore, eventualmente potreste inserire i più piccoli in un sacchetto traforato, e fate partire un lavaggio normale, con una temperatura non troppo alta per evitare che la plastica possa deformarsi. Vi consigliamo anche di preferire l’asciugatura all’aria aperta.

25. Vasi e porta piante

Lo sappiamo, questo di lavare vasi e porta piante in lavastoviglie è suggerimento è davvero incredibile perché potrebbe aiutarvi a sanificare i vasi e a uccidere i batteri che fanno ammalare le vostre piante. Eliminate accuratamente dalla vostra fioriera di terracotta o di plastica tutti i grumi di terra e di sporco, poiché potrebbero rovinare il vostro caro elettrodomestico, e buon lavaggio!

Avevate mai pensato di poter lavare tutte queste cose in lavastoviglie? Ci sono altri articoli che pulite in questa modalità e che vorreste suggerirci?