scopa-elettrica

5 Cose che Dovreste Sapere sulla Scopa Elettrica

La scopa elettrica è un elettrodomestico presente nella maggior parte della case, chi ancora non ne possiede una probabilmente l’avrà inserito in cima alla lista di cose da comprare il prima possibile.

Ma… vi siete mai chiesti com’è composto, qual è la sua storia, se c’è qualche curiosità da conoscere e da raccontare, se non agli amici al bar, a chi vive in casa con voi? Un oggetto così elegante, maneggevole, leggero, facile da spostare tra una camera e l’altra. Diciamolo: la scopa elettrica è un concentrato di tecnologia realizzato appositamente per rendere le pulizie domestiche più piacevoli e degne di considerazione quotidiana: “passo un attimo l’aspirapolvere e mi preparo per uscire”, capita anche a voi di pronunciare frasi come queste?


Ma qual è la differenza tra scopa elettrica e aspirapolvere? Generalmente, e molto in breve, la scopa elettrica è leggera, maneggevole, pratica ma ha un’autonomia ridotta, dovuta al funzionamento a batteria, e un costo più alto. L’aspirapolvere a traino è più potente, ha un serbatoio più capiente, è più robusto ma è anche più ingombrante e pesante. 

Nonostante la molta differenza tra aspirapolvere e scopa elettrica spesso i due nomi vengono usati come sinonimi.

In questo articolo troverete una guida semplice (ma pratica!) che metterà in risalto i vantaggi che la scopa elettrica può offrirvi.

Ammettiamolo: la scopa elettrica non ha di certo rivoluzionato il mondo scientifico, non ha determinato una importante scoperta in campo medico, ma quel che è certo è che le scope elettriche rappresentano sicuramente un elettrodomestico che va oltre ogni aspettativa immaginabile, che ha cambiato il costume, il modo di fare le pulizie.

1. Scopa elettrica , praticità a portata di mano

Sapete qual è stata la prima scopa elettrica proposta agli italiani? La Colombina, una scopa elettrica con filo senza sacco. Forse alcuni di noi ricordano ancora lo spot degli anni ‘90: dei cereali sono appena stati versati sul pavimento, una donna riesce con scaltrezza a ripulire il tutto, prima che un bambino gattonante possa raggiungerli e mangiarli. Cercate questa pubblicità sul web, farete un tuffo nel passato.

Succede anche nella vita reale di essere così scattanti? Chissà, ma di certo sappiamo che rispetto agli anni ‘90 la Colombina e le altre scope elettriche di oggi hanno molti più optional, per agevolare le pulizie domestiche soprattutto quando si ha un bambino piccolo o degli animali domestici.

Per il resto, possiamo descrivere la scopa elettrica in questo modo: un corpo centrale, generalmente semplice ed elegante, in cui è presente il motore, vero cuore dell’elettrodomestico.

Sulla parte inferiore di questo corpo centrale è presente un tubo a cui è fissata una spazzola. Molto spesso questi elettrodomestici vengono venduti con diverse spazzole o altri accessori da collegare a questo tubo, ognuno con un ruolo diverso.

 Sulla parte superiore del corpo è presente il manico, di solito in compagnia dell’interruttore, che pure ha un ruolo importante e deve essere oggetto di valutazione quando si pensa di acquistare una scopa elettrica, come vedremo nel punto successivo.

come scegliere scopa elettrica

2. Impugnatura comoda e antiscivolo

A meno che non si tratti di modelli molto economici o dal design trascurato, le scope elettriche sono pensate per assicurare il massimo del comfort quando vengono usate.

Durante l’acquisto di questo prodotto non dimentichiamo di dare uno sguardo al manico e alla sua impugnatura, che dovrà essere ergonomica, preferibilmente con stopper antiscivolo integrato per avere maggiore grip durante l’uso, ma anche per assicurarsi un buon appoggio a pareti e porte (ed evitare quindi di sentire quel triste rumore, che è il tonfo prodotto dalla scopa elettrica quando cade per terra).Un esempio è la scopa elettrica ciclonica con filo Rowenta Powerline Extreme Cyclonic.

Quindi, oltre a considerare la tecnologia dei vari modelli di scope elettriche e i loro accessori, non dimenticate di considerare anche piccole caratteristiche come il manico. Una scelta giusta potrà essere particolarmente apprezzata nel momento di fare le pulizie di casa, cosa che può valere soprattutto per le persone più anziane.

3. Non si usa solo per pulire i pavimenti

È utile ricordare che la scopa elettrica ha diverse funzioni e che può quindi aiutarci a svolgere una serie di lavori domestici. Certo, il suo punto forza sono i pavimenti, ma con l’accessorio giusto può essere un asso nella manica per mantenere puliti materassi, divani, tende…

Ad esempio, può aiutarvi a eliminare i peli del vostro animale domestico dalla sua cuccia, dai tappeti e pure dal vostro letto o dal divano. Anche la lavatrice gioverà di questa  accortezza perché i peli e lo sporco non andranno ad accumularsi nel suo filtro, con il rischio di romperla.

Piccolo trucco per una rinfrescata extra della tappezzeria: spargete un po’ di bicarbonato di sodio sui tessuti, strofinate, lasciate riposare almeno un’oretta e poi aspirate.

quale scopa elettrica scegliere

Vedrete che grazie all’azione abrasiva del bicarbonato i tessuti saranno più puliti e luminosi, perché buona parte dello sporco viene sollevato ed eliminato.

Con l’aspirapolvere potrete togliere i pelucchi dal sistema di ventilazione dell'asciugatrice e dall'asciugatrice stessa, una delle cause degli incendi domestici.

Vi è mai capitato che un piccolo oggetto finisse sotto un mobile? Ecco, la scopa elettrica potrebbe essere la risposta per recuperarlo, soprattutto se munito del giusto accessorio.

In commercio troverete anche modelli più sofisticati con un sistema di lavaggio, come la scopa elettrica cordless Hoover H-Free 300 Hydro, il che significa che oltre ad aspirare lo sporco avrete anche la possibilità di lavare. Ma, a parte questi articoli particolari, le varie tipologie di scopa elettrica possono avere svariati accessori aggiuntivi.

4. Varietà di accessori

Le scopre elettriche che si trovano oggi sul mercato hanno diversi accessori da offrire e, talvolta, è possibile anche acquistarne altri a parte. Alcune hanno un kit “animal care”, come la Severin HV 7165 o, per chi vuole una scopa elettrica più potente, la Dyson V8 Animal (ma la lista è lunga) che vi aiuterà a rimuovere i peli degli animali che vivono in casa con voi.

Più in generale, tra i vari accessori molto probabilmente troverete un tubo di estensione, che vi consentirà di pulire sui mobili, eliminare ragnatele dal soffitto e recuperare oggettini e monetine dagli spazi più angusti (ricoprite il tubo con una calza, per evitare che l’apparecchio possa rovinarsi); un accessorio per pulire le fessure, i bordi del battiscopa e sotto al forno, alla lavatrice e altri elettrodomestici ma anche per rimuovere la polvere dallo stipite di una porta, la sporcizia dal binario di una finestra,

le ragnatele dagli angoli, le briciole dai sedili delle auto e i detriti depositati nella tappezzeria trapuntata. La spazzola per spolverare è ottima per pulire paralumi, zanzariere, tende e tutti i tessuti non troppo delicati.

Potrete utilizzarla anche per grattare lo sporco dagli infissi senza graffiare, per liberare le prese d'aria e le serpentine del frigorifero dalla polvere, pulire gambe di sedie e tavoli, e spolverare piccoli pezzi decorativi, come gli orologi.

Controllate inoltre il tipo di filtro in uscita, l’ideale sarebbe acquistare un prodotto con filtro HEPA, che trattiene anche le particelle più piccole evitando di immetterle di nuovo nell’ambiente.

quale scopa elettrica comprare
5. Scopa elettrica  filo o senza  non filo?

Dovreste comprare un aspirapolvere senza filo o un aspirapolvere con filo? Dipende dalle vostre esigenze, dopo aver soppesato questi fattori chiave.

Potenza di aspirazione: la scopa elettrico con filo è collegata all’alimentazione di rete, quindi generalmente (ma non sempre) ha una maggiore potenza di aspirazione e offre risultati migliori, in particolare sui tappeti.

Per questo motivo, tali modelli tendono ad essere i migliori per le case più grandi, con molti tappeti, animali domestici e bambini. Per quanto riguarda i modelli cordless, è la batteria a creare la potenza di aspirazione e quando inizia a scaricarsi l’elettrodomestico perde un po’ di potenza.

Per andare sul sicuro, l’ideale sarebbe scegliere un prodotto con batteria al litio ad alta tensione e una tecnologia del motore innovativa, così durerà di più e avrete una potenza di aspirazione costante.

Flessibilità: la scopa elettrica con cavo di alimentazione deve essere collegata nei vari punti della casa, risultando un po’ scomoda e pesante, soprattutto se stiamo pensando di usarla solo per raccogliere un po’ di briciole cadute per terra.

La scopa elettrica senza fili, o cordless, è molto leggera, dà libertà di movimento e si può usare sulle scale, in auto, sui mobili, risultando molto più versatile, soprattutto se munita di buoni accessori.

Durata della batteria: beh, su questo non c’è terreno di battaglia, poiché con il cavo di alimentazione non ci sono di questi problemi. I modelli cordless, invece, hanno la batteria che di solito dura dai 7 ai 40 minuti e necessita di diverse ore per ricaricarsi completamente.

Chi ha una casa molto grande rischia di non riuscire a pulire in profondità tutti gli ambienti con una sola ricarica. Attenzione alla modalità Turbo / boost poiché funzionano meglio sui tappeti, ma consumano la batteria molto più velocemente.

Capacità di raccogliere la polvere: gli aspirapolvere con filo trattengono molta più polvere rispetto agli aspirapolvere senza filo e non devono essere svuotati così spesso, quindi chi soffre di allergie è meno frequentemente esposto alla polvere durante lo svuotamento. Chi soffre di allergie o asma può pensare di acquistare un aspirapolvere dotato di filtro HEPA.

Quale dei due scegliere? Come abbiamo visto, dipende dalla vostra casa: quanto è grande, quanti tappeti ci sono e se avete bambini o animali domestici.

Per le case più piccole un aspirapolvere cordless potrebbe essere il migliore, mentre per le case più grandi con molti tappeti, bambini o animali domestici, un aspirapolvere con filo è probabilmente la scelta migliore.

 Molte persone decidono di non scegliere: hanno un aspirapolvere con filo  per fare le pulizie più approfondite e un piccolo aspirapolvere senza filo per raccogliere velocemente briciole, capelli, peli di animali domestici e dare una pulizia veloce prima dell'arrivo degli ospiti. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close