Pulire I Pavimenti con l'ammoniaca

8 Modi Migliori per Pulire I Pavimenti con Ammoniaca

Una casa risulta molto più accogliente quando i pavimenti sono splendenti e puliti. Infatti, quando le piastrelle sono libere da sporcizia, la casa trasmette una sensazione di ordine ai nostri eventuali ospiti. 

Quando si tratta di pulizia dei pavimenti, l’ammoniaca consente di realizzare un risultato eccezionale. Infatti, questo prodotto può essere utilizzato per detergere e sgrassare gli ambienti della casa. In poche mosse, l’ammoniaca permette di eliminare ogni residuo di sporco presente in diverse zone della tua abitazione: in bagno, in cucina, nelle camere da letto, in salotto o perfino in giardino. 

Se sei curioso di capire come utilizzare l’ammoniaca per ridare splendore alla tua casa, non ti preoccupare. In questo articolo, ti forniamo tutte le indicazioni e i metodi migliori da provare per pulire i pavimenti con ammoniaca. 

Perché pulire i pavimenti con ammoniaca

Iniziamo fornendoti un breve quadro del prodotto. Inoltre, desideriamo soffermarci sui motivi principali per cui dovresti usare l’ammoniaca per pulire i pavimenti.

L’ammoniaca è un composto chimico di idrogeno e azoto (la sua formula chimica è NH3). La sua composizione e le sue numerose proprietà consentono a questo prodotto di essere un potente alleato in casa.

Tra le sue tante modalità d’uso, bisogna assolutamente ricordare la sua ottima capacità come detergente. Unendo l’ammoniaca ad altre sostanze si può realizzare una soluzione perfetta per pulire la propria abitazione.  Ad esempio, essendo una sostanza idrosolubile, può essere diluita in acqua.

L’ammoniaca è perfetta per ridare splendore agli ambienti anche grazie alla sua proprietà come ottimo sgrassante. Il suo utilizzo permette l’eliminazione delle macchie ostinate in poco tempo. Infatti, al pari dei migliori prodotti sgrassatori in commercio, l’ammoniaca è in grado di togliere ogni residuo di unto e di sporcizia.

Cosa fare prima di pulire i pavimenti con ammoniaca

Prima di iniziare a pulire i pavimenti con ammoniaca, prepara la stanza. Devi rimuovere tutti gli oggetti che si trovano per terra, appoggiare le sedie sul tavolo e togliere temporaneamente i tappeti. Mano mano che procedi con la pulizia, devi anche occuparti di spostare i mobili, per consentire di togliere lo sporco ovunque, anche sotto il divano o sotto il tavolo.

Se c’è molta sporcizia e polvere in terra, non iniziare subito a pulire i pavimenti con ammoniaca. Infatti, è meglio se prima passi l’aspirapolvere o la scopa. Dopo aver rimosso la maggior parte della polvere, potrai procedere alla pulizia.

Dunque, a questo punto dovrai prendere il mocio o straccio, riempire il secchio d’acqua ed aggiungere l’ammoniaca per pulire i pavimenti.

pulire-i-pavimenti-con-ammoniaca

Pulire i pavimenti con ammoniaca senza profumi

A seconda dei tuoi gusti e delle tue necessità, puoi scegliere tra diverse tipologie di ammoniaca. Infatti, l’ammoniaca in commercio può essere senza profumi o con aggiunta di essenza profumata.  

L’ammoniaca classica, senza profumi, è indicata se vuoi un prodotto igienizzante efficace, ma allo stesso tempo economico. Infatti, grazie alla sua capacità sgrassante e alla sua multifunzionalità, è la scelta ideale per la pulizia degli ambienti della casa.

Diluendo il prodotto con la quantità d’acqua indicata sulla confezione, potrai ottenere un risultato eccezionale in cucina, nei bagni, nei salotti o nelle camere da letto.

L’ammoniaca classica è perfetta anche se non vuoi spendere molto. Infatti, circa 1 euro a confezione (se non di meno). Inoltre, questo prodotto è molto semplice da trovare. Puoi acquistarlo sia nei supermercati sia online, nei siti dedicati.

Per saperne di più

Il Modo Migliore per Pulire il Marmo con l’Ammoniaca

20 Modi Incredibili di Utilizzare dell’Ammoniaca per Pulire Casa

Come neutralizzare l’odore dell’ammoniaca

L’odore dell’ammoniaca è molto intenso e penetrante. Quando eccessivo, può anche causare lacrimazione. Se opti per l’ammoniaca classica, potrebbe risultarvi utile conoscere qualche modo per cercare di coprire l’odore o renderlo meno marcato. 

Fortunatamente, esistono vari metodi per rimuovere l’odore infestante dell’ammoniaca dalle superfici. Ad esempio, puoi usare il bicarbonato di sodio. Cospargendolo sulla superfici dopo l’ammoniaca e lasciandolo agire per un giorno, avrai un risultato perfetto. 

Anche l’aceto bianco, mischiato con un po’ d’acqua, può rappresentare una soluzione a questo problema In questo caso, metti il miscuglio su uno straccio e poi passalo nella zona dove hai messo l’ammoniaca.

Pulire i pavimenti con ammoniaca profumata con alcool 

Se preferisci utilizzare un prodotto che rilasci un profumo piacevole e delicato, allora ti consigliamo di prendere l’ammoniaca profumata. Infatti, nei supermercati e online puoi trovare dei prodotti che presentano già dei profumi aggiunti, per cui non dovrai occuparti di neutralizzare l’odore sgradevole dell’ammoniaca sulle superfici.

Tra le varie tipologie di ammoniaca profumata in commercio, consigliamo la Super Ammoniaca Profumata Con Alcool Brixan. Viene prodotta dall’azienda GSG, riconosciuta per essere una delle migliori nel settore dei detergenti da utilizzare per la pulizia della casa e per quella degli uffici e di altri ambienti professionali.

Come suggerisce il nome, la Super ammoniaca profumata con alcool contiene al suo interno essenza profumata e alcool. In questo modo, non solo riesce a eliminare ogni traccia di sporco, ma può anche rendere gradevole la permanenza nelle varie stanze della casa. 

Questo prodotto è perfetto per la pulizia di pavimenti realizzati in tessuto, come moquette, oppure per la pulizia dei tappeti e della tappezzeria. Per essere utilizzata al meglio, la Super ammoniaca profumata con alcool va diluita con acqua, seguendo le linee guida presenti sulla confezione.

Come pulire i pavimenti con ammoniaca e acqua

L’ammoniaca può essere utilizzata in vari modi. Tuttavia, se volete andare sul sicuro, senza dover cercare altri prodotti in giro per casa o al supermercato, vi consigliamo di optare sul classico: ammoniaca con acqua.

Infatti, l’ammoniaca può essere utilizzata per pulire i pavimenti diluendola in abbondante acqua, senza l’aggiunta di altri detergenti. Di norma, per 100 ml circa di ammoniaca si utilizza 1 litro d’acqua.

Tuttavia, vi consigliamo di riferirvi alle istruzioni presenti sulle confezioni, perché a seconda del prodotto in questione ci potrebbero essere delle differenze.

Dunque, per procedere con il metodo ammoniaca con acqua cosa bisogna fare? Innanzitutto, dovete diluire una piccola quantità di ammoniaca in una sufficiente porzione d’acqua in un secchio.

Poi, dovete passare lo straccio imbevuto del composto per tutto il pavimento. Il risultato ottenuto vi soddisferà a pieno: il pavimento risulterà come nuovo.

Pulire i pavimenti

Pulire i pavimenti con ammoniaca e disinfettante

Un altro modo di utilizzare l’ammoniaca per pulire i pavimenti consiste nel realizzare un miscuglio con altri prodotti. Invece di semplicemente diluire l’ammoniaca con l’acqua, potete aggiungere 1 o 2 cucchiai di soluzione disinfettante, come il Lysoform. 

In questo modo, non solo riuscirete a lucidare e sgrassare le superfici della casa, ma sarete anche in grado di eliminare tutti i batteri e virus presenti sul pavimento. 

Pulire i pavimenti con ammoniaca e candeggina

Esistono pareri discordanti sull’uso in contemporanea di ammoniaca e candeggina. Come l’ammoniaca, anche la candeggina è un prodotto che permette di pulire a fondo la casa.

Perciò, alcuni esperti della pulizia ritengono che mescolare l’ammoniaca con un po’ di candeggina delicata possa giovare alla pulizia dei pavimenti e renderli anche più belli di come sarebbero pulendoli solo con ammoniaca.

Tuttavia, di norma candeggina e ammoniaca non dovrebbero essere mescolati per produrre un composto. Infatti, l’ipoclorito può andare a reagire con l’ammoniaca e andare a formare composti tossici caratterizzati da un odore fastidioso. Considerando le altre opzioni elencate in questo articolo, questo modo di pulire i pavimenti con ammoniaca non è l’ideale.

Pulire i pavimenti di marmo con ammoniaca

Per la sua durezza e resistenza, i pavimenti in marmo possono essere puliti facilmente con l’ammoniaca. Come per le altre tipologie di pavimento, anche per detergere e sgrassare il marmo è preferibile diluire l’ammoniaca con una grande quantità d’acqua. Poi, si può procedere a passare il mocio. 

Lo stesso metodo viene utilizzato anche per la pulizia di oggetti in marmo. Di norma, si passa un panno già imbevuto invece di versare il composto direttamente sull’oggetto e poi strofinare il panno. Infatti, quest’ultima modalità può rovinare le caratteristiche del marmo.

Pulire i pavimenti con mattonelle con ammoniaca

L’ammoniaca è la soluzione ideale per la pulizia dei pavimenti in cotto o in mattonelle. Queste tipologie di pavimento sono note per non essere particolarmente delicate. Infatti, possono trovarsi sia all’interno sia all’esterno delle case, ad esempio nelle terrazze.

L’ammoniaca permette di risolvere alcuni problemi che invece si creano utilizzando altri detergenti. Per esempio, questo prodotto evita che si formi quella patina fastidiosa, subito dopo aver lavato il pavimento. 

Inoltre, con l’ammoniaca non devi più preoccuparti che il pavimento appena lavato sia molto suscettibile allo sporco come con altri prodotti. Anche passando scalzi sul pavimento in mattonelle, ti accorgerai che il pavimento rimarrà pulito e sarà meno difficile sporcarlo di nuovo, grazie all’azione efficace dell’ammoniaca.

Pulire i pavimenti di legno con ammoniaca

Il parquet necessita di pulizie molto più spesso rispetto ad altre tipologie di pavimento. Infatti, purtroppo il legno è un materiale delicato e tende a rovinarsi con il tempo. Ad esempio, di norma può accumularsi facilmente tanta polvere.

Inoltre, il parquet può suffrire dell’umidità presente nelle stanze. Dovete fare attenzione anche a eventuali cadute degli oggetti per terra. Possono creare delle piccole fratture nel legno, in cui si può accumulare sporcizia molto facilmente.

L’ammoniaca non è il prodotto più indicato per pulire i pavimenti di legno. Infatti, questa sostanza risulta particolarmente aggressiva su questa tipologia di pavimento e potrebbe rovinare il parquet. Tuttavia, c’è chi ancora lo usa e non ha mai notato effetti negativi.   

L’ammoniaca inquina?

Nonostante i numerosi benefici dell’ammoniaca per la pulizia della casa, bisogna tenere conto anche degli effetti negativi che questa sostanza produce. Innanzitutto, partiamo dalle conseguenze del suo utilizzo per l’ambiente. 

L’ammoniaca è una sostanza tossica per gli organismi che vivono nel mare. Perciò, quando viene rilasciata nell’ambiente è inquinante. Inoltre, reagendo con i micropolveri, può contribuire anche all’inquinamento atmosferico e dunque causare danni per la nostra salute.

Pulire i pavimenti di legno con ammoniaca

L’ammoniaca è pericolosa per la salute?

Oltre ai pericoli per l’ambiente, bisogna fare attenzione anche ai rischi per la salute. 

L’ammoniaca non deve essere assolutamente respirata. Infatti, la sua inalazione può comportare conseguenze come asma ed edemi polmonari. Quando si trova in forma concentrata, può essere pericoloso anche toccarla per via di eventuali ustioni. Secondo una ricerca, se si rimane per molto tempo esposti a questa sostanza, potrebbero esserci danni anche per il cervello.

Perciò, consigliamo di non stare mai a contatto ravvicinato con la sostanza. È meglio mettere dei guanti per proteggere le mani quando la utilizzate e evitare poi di toccare gli occhi. Infatti, questa sostanza può provocare danni alla cornea.

Come smaltire correttamente l’ammoniaca dopo l’uso?

Se hai deciso di comprare l’ammoniaca per pulire i pavimenti, devi fare molta attenzione a come la smaltisci. Infatti, uno smaltimento scorretto può recare danni all’ambiente. 

I detersivi a base di ammoniaca dovrebbero essere utilizzati fino alla fine, smaltendo poi i loro contenitori con i rifiuti. Tuttavia, se fosse necessario smaltirli prima, vanno buttati compe rifiuti pericolosi, nella raccolta apposita della tua città.

Per il prodotto da solo, non in detersivi, il corretto smaltimento consiste nella diluizione dell’ammoniaca nell’acqua del rubinetto. Si tratta di un metodo adatto a chi non presenta un sistema settico.

Infatti, con i sistemi settici, l’ammoniaca andrebbe a finire nelle acque sotterranee e potrebbe essere un problema se si ha un pozzo. Perciò, meglio considerare metodi alternativi.

Dopo esserti accertato di non avere un sistema settico, apri il rubinetto con l’acqua corrente. Lasciandola scorrere, versa l’ammoniaca in piccole quantità, facendo in modo che la quantità d’acqua sia sempre maggiore rispetto a quella dell’ammoniaca.

Fai comunque attenzione a non inalarla per evitare danni alla salute, come quelli che abbiamo descritto nel paragrafo precedente. Dopo aver smaltito l’ammoniaca, risciacqua il lavandino accuratamente, per evitare che rimangano residui della sostanza. 

Alternative all’ammoniaca per pulire i pavimenti

Esistono diversi prodotti che possono essere utilizzati per pulire i pavimenti al posto dell’ammoniaca. 

Per una soluzione naturale, puoi optare per una soluzione fai da te a base di bicarbonato (2 cucchiai), sapone di Marsiglia in scaglie (2 cucchiai) e abbondante acqua (almeno 2 litri), insieme a una piccola quantità di alcol (circa 150 ml).

Dunque, appena è pronto, immergi un panno in questo miscuglio e inizia a strofinarlo sul pavimento. Così, potrai procedere alla vera e propria pulizia a mano. La fatica che metterai nella pulizia del pavimento varrà il risultato finale. Infatti, il pavimento risulterà lucido e libero dalla sporcizia.

Esiste anche un’altra possibilità: puoi comprare uno dei tanti detersivi per pavimenti presenti sul commercio. Si tratta di un’opzione notevolmente più costosa rispetto all’ammoniaca o al miscuglio fai da te. Tuttavia, potrebbe essere la scelta perfetta per te se non ami impegnarti nelle faccende domestiche.

Similar Posts