Passare l’Aspirapolvere

15 Oggetti su Cui Non Dovresti mai Passare l’Aspirapolvere

L’aspirapolvere è diventata l’arma segreta della maggior parte delle famiglie. Nascosta in un angolo della casa e tirata fuori al momento giusto, per trasformare un disastro in una superficie perfettamente pulita e priva di briciole. 

Eppure, esistono alcuni oggetti su cui è preferibile non passare l’aspirapolvere, evitando di rovinarla e ritrovarci senza il nostro fedelissimo alleato.

Se inizierete ad abituarvi ad evitare questi stessi elementi, è probabile che la vostra aspirapolvere vivrà il più a lungo possibile, senza nessun tipo di problema. 

Insieme scopriremo quali sono i 15 oggetti su cui non dovreste mai passare l’aspirapolvere, spiegandovi per quale motivo e cosa utilizzare per sostituirla. 

Prima però partiamo con una serie di specifiche. Abbiamo deciso di spiegarvi qual è il giusto modo di passare l’aspirapolvere, e la frequenza che dovreste rispettare per assicurarvi che la vostra casa resti sempre in ordine.

Come passare l’aspirapolvere

Passare l’aspirapolvere dovrebbe essere un’azione quotidiana, da svolgere al mattino dopo colazione oppure la sera prima di andare a letto. La sensazione di tranquillità che ci trasmette il solo vedere l’appartamento in ordine è ideale per iniziare la giornata e per conciliare il sonno. 

Ma esiste effettivamente un modo per passare l’aspirapolvere perfettamente? 

La risposta è assolutamente si, ed è anche molto semplice come modalità. Ciò che davvero conta è il punto di partenza. E’ fondamentale iniziare dalla “fine” della stanza, per poi procedere piano verso l’uscita camminando all’indietro. 

In questo modo, se anche lascerete impronte / pelucchi durante il passaggio, l’aspirapolvere rimuoverà tutto subito, riducendo le tempistiche al minimo.

a-passare-laspirapolvere

15 oggetti da evitare

A questo punto siamo pronti, possiamo iniziare ad elencare gli oggetti e le superfici che è meglio non pulire con l’aspirapolvere. Iniziamo dai più comuni, procedendo poi verso oggetti più insoliti ma che potrebbero comunque causare danni. 

State attenti a segnarvi tutto, perché queste informazioni potrebbero davvero cambiare il vostro modo di utilizzare l’aspirapolvere!

1) Caffè

I fastidiosi residui di caffè sono sempre molto difficili da pulire. Può capitare che il caffè cada per terra prima ancora di riuscire a metterlo all’interno della caffettiera, oppure che il fondo sfugga dalle vostre mani prima di raggiungere il cestino. 

In questi casi, non affidatevi mai all’aspirapolvere. I resti del caffè possono ostruire i tubi, rovinare il motore e stimolare la formazione di muffa all’interno della macchina. Perciò evitate direttamente di passare l’aspirapolvere e cercate metodi alternativi. 

Se il caffè è asciutto, allora potete procedere con scopa e paletta, se invece è bagnato sarà meglio pulirlo prima con un fazzoletto e poi toglie i resti con la scopa.  

2) Cibi umidi

Alcuni alimenti secchi, come lo zucchero e il sale, possono essere aspirati con l’aspirapolvere. Al contrario, i cibi umidi non devono assolutamente essere puliti con l’aiuto di questo strumento. 

Ad esempio, è consigliabile evitare l’aspirapolvere per ripulire i resti di verdure, oppure i legumi in barattolo. Non solo il liquido potrebbe rovinare il motore, ma i cibi potrebbero iniziare a marcire all’interno del sacchetto e produrre cattivi odori. 

Per evitare questa spiacevole situazione ricorrete sempre alla carta assorbente / fazzoletti, oppure provate con una pezza umida. Non ci vorrà molto per eliminare il tutto, senza però rovinare l’aspirapolvere in nessun modo. 

3) Resti di piante e fiori

Se avete piante in casa, soprattutto piante che tendono a perdere foglie e rami, evitate di pulirle passando l’aspirapolvere. 

L’accumulo di resti vegetali potrebbe ostruire la macchina e causare danni al motore. Se il boccale d’aspirazione è bloccato, il motore insiste per sbloccarlo; purtroppo, quando neanche la forza del motore è sufficiente ad eliminare la causa dell’ostruzione finisce col rompersi.

A quel punto non avrete altra scelta se non sostituirlo, operazione che vi causerà un certo dispendio di denaro. 

Se volete evitare che tutto questo accada, vi conviene spazzare le foglie ed i fiori con la scopa, raccogliendoli poi con l’aiuto della paletta. Altrimenti, potete pulire il grosso con le mani ed aspirare solo i pezzetti più piccoli. 

4) Cenere

Per chi ha un camino a casa la cenere può costituire una grande fonte di preoccupazione. Come aspirarla? Come pulirla senza danneggiare nulla? 

La risposta è: non passare l’aspirapolvere! Le particelle della cenere sono così sottili che potrebbero essere risucchiate dal filtro della macchina e finire direttamente espulse nuovamente nell’aria. Vi ritroverete così con una nuvola di cenere ed il problema diventerà più grande, anziché risolversi. 

Scegliete di raccogliere la cenere con una spazzola ed una paletta, così che niente voli via. Alcuni consigliando di coprire prima la cenere con i fondi del caffè, in modo da evitare l’inalazione del leggero fumo che potrebbe scaturire. 

Un buon investimento potrebbe essere un aspira-liquidi, che ha esattamente questa funzione. Se al contrario non siete intenzionati a spendere nulla, potete procedere asciugando il liquido caduto con dei fazzoletti o con un semplicissimo panno.
come-passare-laspirapolvere.

5) Trucioli del legno

Spesso capita, soprattutto durante i lavori di ristrutturazione, di ritrovarsi con “detriti da costruzione”; trucioli di legno, piccoli pezzetti di compensato, briciole di polistirolo. Per liberarsi di questi resti non bisogna passare l’aspirapolvere. 

La motivazione è praticamente identica a quella appena esposta per quanto riguarda la cenere. Le piccole particelle potrebbero danneggiare il motore e addirittura venir rilasciate nell’aria. In particolare il legno, nei casi peggiori può bruciare il motore e far si che l’aspirapolvere smetta di funzionare. 

Se siete in cerca di una soluzione alternativa, ci dispiace informarvi che l’unico modo che avete per pulire i detriti da costruzione è la scopa. Armatevi di scopa e paletta e tanta pazienza, e lentamente rimuovete tutto quello che è rimasto sul pavimento. Ci vorrà più tempo, ma almeno la vostra aspirapolvere sarà salva. 

6) Terriccio

Il terriccio, che potrebbe aver sporcato il vostro pavimento dopo una camminata nella natura, non deve essere pulito con l’aspirapolvere. La cosa più importante è non passare l’aspirapolvere sul terreno bagnato. 

Le particelle umide potrebbero incastrarsi nelle spazzole dell’aspirapolvere e danneggiarle. Allo stesso modo, pezzi troppo grandi di terreno potrebbero danneggiare il motore della macchina e far si che inizi a girare a vuoto. 

Quello che vi consigliamo di fare è pulire il terriccio con un fazzoletto, tirando via i pezzi più grandi. Se è umidi aspettate un po' prima di procedere con la pulizia; quando sarà completamente asciutto potrete passare la scopa e ripulire il tutto. 

7) Liquidi

I liquidi sono i peggiori nemici dell’aspirapolvere. Danneggiano l’interno, il motore e compromettono l’aspirazione in tutte le sue sfaccettature. Perciò, quando cade un qualsiasi liquido, allontanate dalla mente la possibilità di sfruttare l’aspirapolvere. 

a-che-ora-passare-laspirapolvere-

8) Cavi elettrici

Potrebbe sembrare un oggetto insolito, ma in realtà capita più spesso di quanto possiate immaginare di ritrovarsi vicini ad aspirare un cavo elettrico. Magari dovete pulire il pavimento dietro la televisione e passate l’aspirapolvere sopra il cavo senza nemmeno accorgervene. 

Ebbene, dovreste farci caso. Questo perché il potere aspirante della macchina potrebbe danneggiare i cavi ed esporre i fili all’area. E’ chiaro che se capita una sola volta non succederà nulla, ma fate in modo che resti un caso isolato. 

Se volete ripulire la polvere da un cavo elettrico, procedete con uno straccio pulito e seguite passo passo il percorso del cavo con le mani. La sporcizia si toglierà subito e, anche in questo caso, la vostra aspirapolvere sarà salva. 

9) Make-up

Il make-up non dovrebbe mai essere aspirato attraverso l’aspirapolvere. Può capitare che l’ombretto cada, oppure che la polvere della cipra si ritrovi sparsa su tutto il vostro tappeto, ma in quei casi conviene ripiegare diversamente rispetto all’utilizzo dell’aspirapolvere. 

Le polveri del trucco potrebbero unirsi nel sacchetto ed ostruire l’aspirazione, causando danni anche abbastanza gravi. Può anche succedere che le spazzole sminuzzino ulteriormente il make-up, aumentando la gravità della situazione involontariamente. 

Perciò vi consigliamo di ripiegare su una spazzola ed una paletta. Altrimenti, potete raccogliere il tutto in un fazzoletto e poi buttarlo nel cestino.

10) Carta tagliuzzata

Passare l’aspirapolvere sulla carta sminuzzata / tagliuzzata non è mai una buona idea. Il gruppo solido di carta potrebbe intasare il beccuccio dell’aspirazione e procurare danni al motore. In questi casi, si parla di motore “avvitato”, che gira su se stesso senza successo. 

Il modo più semplice per raccogliere i pezzetti di carta è la scopa, unita alla sua fedele compagna paletta. E’ chiaro che impiegherete un po' più di tempo, ma almeno sarete sicuri di non aver causato danno all’aspirapolvere. 

Se la carta è sul tappeto, potrebbe essere necessario ricorrere direttamente alle mani. Usare la scopa in quel caso sarebbe solo inutile. 

11) Ciuffi di capelli

Vivere con qualcuno che perde spesso grandi quantità di capelli è abbastanza difficile. Non si sa mai cosa utilizzare per ripulirli ed eliminarli definitivamente; può diventare davvero fastidioso. 

Nonostante costituisca l’opzione più rapida, passare l’aspirapolvere non è la soluzione. L’accumulo di capelli la intasa inevitabilmente e vi ritroverete a doverli tirare via dal sacchetto a mano, pure di far funzionare correttamente la macchina. 

Evitate questa spiacevole situazione semplicemente ricorrendo ad una spazzola, o ad una scopa. In questo modo il motore dell’aspirapolvere non subirà danni e voi potrete dormire sonni tranquilli. 

12) Monete e oggetti di piccole dimensioni

Ovviamente, l’aspirazione di monete e oggetti di piccole dimensioni non capita volontariamente. E’ un’azione improvvisa ed inattesa, ma comunque pericolosa per la salute dell’aspirapolvere. 

Piccole monete, giocattoli, persino mollette per legare i capelli, potrebbero danneggiare il sacchetto e romperlo. Sarete poi costretti a sostituirlo, perdendo tempo e soldi. 

Per questo conviene controllare sempre attentamente il pavimento prima di passare l’aspirapolvere, in modo da assicurarsi che non ci sia nulla. 

Se non avete il tempo di fare questo “giro di controllo”, ricordatevi di prestare attenzione mentre passate l’aspirapolvere, controllando stanza dopo stanza, mattonella dopo mattonella. Appena notate qualcosa di insolito, spegnete e chinatevi a raccoglierlo. La vostra aspirapolvere vi ringrazierà.

come-passare-bene-laspirapolvere

13) Grandi pezzi di vetro

Il vetro, nel momento in cui si rompe in frammenti, diventa pericoloso sia per la persona che per l’aspirapolvere. Spazzarlo via potrebbe causare danni al motore, oppure al sacchetto. Addirittura, nel caso di pezzi abbastanza grandi, il sacchetto potrebbe aprirsi e spargere il proprio contenuto ovunque. 

Vi consigliamo quindi di iniziare a raccogliere il vetro a mano, magari indossando dei guanti se avete paura di potervi tagliare. Completata pulendo il resto con una spazzola ed una paletta, per poi versare il vetro in un sacchetto. 

14) Tessuti

Coperte, lenzuola, vestiti, non dovrebbero essere aspirati con l’aspirapolvere. L’azione è spesso troppo forte e può rovinare il tessuto. 

Attenzione soprattutto ai tessuti di piccole dimensioni, poiché potrebbero venire aspirati completamente ed ostruire l’aspirapolvere, danneggiando anche il motore di conseguenza. 

Se i pelucchi sono la vostra preoccupazione è sempre meglio scegliere uno strumento apposito. Dal rullo per i tessuti fino all’aspira-briciole, troverete tantissimi prodotti in grado di compiere questo ruolo senza subire danni. 

Se scegliete questi metodi alternativi, siamo sicuri che non avrete problemi. L’aspirapolvere non si rovinerà e così anche i vostri vestiti, che resteranno intatti e non stropicciati. 

15) Ghiaia per animali

Concludiamo con un oggetto strettamente legato al mondo degli animali domestici. In particolare, parliamo soprattutto di gatti, che sfruttano la ghiaia per i propri bisogni personali. 

Se anche voi avete una lettiera in casa, evitate di passare l’aspirapolvere sui granelli di ghiaia che sfuggono al vostro controllo. Questo perché i piccoli oggetti potrebbero ostruire il motore, oppure rimanere incastrati nelle spazzole e rendere molto più difficile l’aspirazione. 

Scegliete quindi di utilizzare una normalissima scopa, accompagnata dalla paletta. In questo modo ogni pezzetto sarà ripulito alla perfezione. Ricordatevi di controllare le spazzole della scopa, così da rimuovere manualmente eventuali briciole rimaste incastrate. 

Sanno essere davvero insidiose e conviene prestare la massima attenzione possibile. 

Già che ci siamo, vi ricordiamo che anche i peli degli animali domestici non sono ideali per l’aspirapolvere. Allo stesso modo dei capelli, l’accumulo diventa dannoso per la macchina e finisce con l’ostruirla.

Conclusioni

Abbiamo terminato la nostra guida, mostrandovi uno ad uno quali sono gli oggetti che è meglio evitare quando si passa l’aspirapolvere. 

Tramite i nostri consigli potete ormai considerarvi dei veri e propri esperti, e siete pronti ad un uso consapevole della vostra aspirapolvere. 

Tenete sempre a mente quanto detto all’inizio, ovvero che per avere una casa pulita è importante passare l’aspirapolvere almeno una volta al giorno. Più costanza mantenete, meno tempo impiegherete nello spazzare, perché la casa sarà già abbastanza pulita. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close