come togliere la muffa dai tessuti

Come Togliere la Muffa dai Tessuti? 8 Modi Efficaci per Eliminare la Muffa

La muffa che si presenta in casa, sui mobili o sui tessuti è una vera e propria seccatura. A volte è difficile da eliminare, soprattutto perchè - mentre vogliamo uccidere tutte le spore, eliminare le macchie di muffa, a fare sì che non ritornino - dobbiamo anche assicurarci di non danneggiare ulteriormente la superficie che andiamo a trattare.

Quando si tratta di togliere la muffa dai tessuti, per esempio, questo problema è ancora più accentuato.

A volte la muffa attacca i tessuti di divani, cuscini, tende… e come fare a salvare questi tessuti senza spendere un capitale, senza intossicarci, e senza rovinare il tessuto che andiamo a trattare.

In questo articolo lo scopriremo: passiamo ad analizzare come togliere la muffa dai tessuti? senza rovinarli.

1. Detersivo per togliere la muffa dai tessuti

Quando il tessuto che è stato attaccato dalla muffa fa parte di un oggetto di piccole dimensioni, ci si può chiedere se è possibile usare del comune detersivo per togliere la muffa dai tessuti, magari anche con un semplice passaggio in lavatrice.

Quando la macchia di muffa è solo superficiale, si può eliminare la muffa dai tessuti semplicemente lavando il tessuto in lavatrice oppure a mano con un comune detersivo per biancheria.

Le macchie di muffa superficiali, sono infatti facili da rimuovere e non provocano un odore forte che non si lava via neppure col detersivo. 

Se lavi il tessuto a mano, bagna la macchia e versa un po’ di detersivo direttamente sulla parte attaccata dalle spore.

Con una spugna, continua a strofinare finché la macchia non è sparita. Dopodiché, passa a lavare tutto il resto del tessuto.

Dopo il lavaggio, lascia asciugare il tessuto all’aria aperta e assicurati che si asciughi completamente.

Come sappiamo, l’umidità è un ottimo alleato della muffa. Rimettere un divano, un cuscino, una tenda, in - per esempio - una cantina umida quando ancora non è completamente asciutto, è praticamente un invito per le spore di muffa a depositarsi nuovamente sul tessuto e proliferare.

togliere la muffa

2. Detersivo potenziato con aceto

Restiamo nell’ipotesi che ti sia possibile lavare il tessuto attaccato dalla muffa a mano o in lavatrice, ma che la macchia di muffa sia più profonda e non riesca a tornare perfettamente pulita con un comune lavaggio.

In questo caso, puoi creare un detersivo potenziato contro la muffa. Come saprai, l’aceto è molto efficace contro la muffa, perchè va praticamente a rompere le cellule che costituiscono le spore e ad ucciderle.

Per utilizzare l’aceto per eliminare la muffa dai tessuti, mescolane un po’ al comune detersivo per biancheria che utilizzi sempre.

L’odore dell’aceto, non è dei migliori, soprattutto quando ne vengono impregnati i tessuti.

Assicurati di sciacquare bene il tessuto dopo il trattamento - che è del tutto identico a quello che abbiamo visto al punto precedente.

Se, dopo l’asciugatura, avverti ancora un odore di aceto sul tessuto, ripeti il lavaggio con un detersivo profumato: vedrai che sarà sufficiente per eliminare l’odore di aceto.

3. Come togliere la muffa dai tessuti non lavabili

Non tutti i tessuti sono lavabili. Alcuni, infatti, sono espressamente “non-lavabili”, ovvero, così è specificato sulla loro etichetta.

Alcuni tessuti non sono lavabili perchè sono semplicemente troppo delicati: un lavaggio li destrutturerebbe, portando a una perdita di resistenza e qualità.

Altri, sono delicati in un altro senso: per esempio, nella colorazione. In questo caso il lavaggio va ad alterare i colori, ed è questo -spesso - il caso di tessuti che ricoprono vecchi divani.

Anche questi tessuti, però, sono attaccabili dalla muffa. Ma allora, come togliere la muffa dai tessuti non lavabili?

Il prodotto naturale da utilizzare in questo caso è il bicarbonato. Questo ingrediente, presente in tutte le nostre cucine, fa al caso nostro quando dobbiamo togliere la muffa dai tessuti non lavabili perchè, nonostante sia in grado di uccidere le spore ed eliminare le macchie di muffa, non è affatto aggressivo.

In effetti, non è neanche esatto affermare che il bicarbonato “uccide” le spore; nel dettaglio, in effetti, il bicarbonato crea un alterazione del ph dell'ambiente in cui sono cresciute le muffe.

Come tutti i funghi, anche le spore della muffa non sopravvivono a ph elevati, e il bicarbonato - per sua natura - è un ingrediente basico che fa alzare proprio il livello del ph.

Il bicarbonato non aggredisce la struttura del tessuto, e non lo scolora: ecco perchè è perfetto per togliere le macchie di muffa dai tessuti non lavabili.

4. Come togliere la muffa dai tessuti di pelle

I tessuti di pelle, oltre ad avere un aspetto e un look del tutto particolare ed elegante, hanno anche alcuni vantaggi, come quello di essere impermeabili. Non per questo, però, sono immuni agli attacchi della muffa.

Anche se la pelle è molto resistente, per togliere la muffa dai tessuti di pelle dobbiamo essere delicati, per preservare la bellezza e l’eleganza di questo materiale. Cominciando allora rimuovendo la muffa con una spazzola morbida.

Una volta eliminata in questo modo la muffa più supreficiale, si può passare a strofinare una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e sapone.

Questa soluzione, tuttavia, è solo efficace per le macchie di muffa superficiali, dove non c’è bisogno di utilizzare rimedi che vadano ad uccidere le spore. Ma se la macchia di muffa è più profonda o resistente?

In questo caso, possiamo creare una soluzione di acqua e alcol. Non preoccuparti, l’alcol non rovinerà la pelle, ma ucciderà le spore, prevenendo anche il ripresentarsi di questo fastidioso problema.

Se il materiale che hai trattato è vera pelle, dopo aver rimosso la muffa, utilizza un balsamo per pelle. E’ un prodotto che restituisce al materiale l’equilibrio che lo rende morbido e impermeabile.

Quando aggiungiamo acqua alla vera pelle, infatti, questo equilibrio si altera. Come saprai, questo non significa che i tessuti in pelle non si lavano! Significa solo che, dopo averli lavati, è bene utilizzare un balsamo.

come togliere la muffa dai tessuti

5. Togliere la muffa con un bagno di latte

Sapevi che il latte è efficace contro la muffa? Se il tessuto da trattare è un abito, un asciugamano, o qualcosa che può essere immerso in una pentola di latte, allora puoi utilizzare questo rimedio.

Si fa così: fai bollire il latte, con un po’ di succo di limone e sale, e immergi il tessuto nel latte caldo. Lascialo immerso in questa soluzione finchè il latte non si è raffreddato. Alla fine estrai il tessuto, compi un lavaggio normale e verifica il risultato.

Ti stai domandando come togliere la muffa dai tessuti sintetici? Ebbene, uno dei rimedi più efficaci sui tessuti sintetici è proprio questo. 

La procedura può essere ripetuta più volte, oppure, dopo il primo trattamento, si può versare del succo di limone direttamente sulla macchia di muffa.

6. Togliere la muffa dai tessuti con il tea tree oil

Il Tea Tree Oil, oltre ad essere uno dei rimedi per togliere la muffa più efficaci, è anche uno dei più versatili. Infatti, bastano poche gocce di questo olio essenziale per creare un effetto anti-muffa. 

Questo significa che il tea tree oil può essere usato per un ammollo (immergere i tessuti da trattare in una bacinella d’acqua con 12 gocce di tea tree oil) ma anche al detersivo della lavatrice!

Il tea tree oil ha un odore molto forte che può vincere quello della muffa. A qualcuno, però, può non piacere.

Anche se se ne usano solo poche gocce, l’odore del tea tree oil può rimanere sui tessuti. Se sei tra quelli che proprio non sopportano l’odore forte dell’olio essenziale di tea tree, procedi con un secondo lavaggio con un normale detersivo per biancheria per eliminarlo.

7. Come eliminare la muffa dai tessuti bianchi

Per i tessuti bianchi si possono utilizzare tutti i metodi che abbiamo visto sin qui; non si rischia infatti di scolorirli come invece accade per quelli colorati.

 Ma c’è un ulteriore metodo naturale che si può utilizzare se stai cercando come togliere la muffa dai tessuti bianchi.

Parliamo dell’acqua ossigenata! Il perossido di idrogeno, quello che usiamo per disinfettare graffi e ferite, è infatti un ottimo alleato contro le spore della muffa, e si può utilizzare anche per rimuovere la muffa dai tessuti bianchi.

Puoi preparare una soluzione da spruzzare direttamente sulla macchia di muffa. L’acqua ossigenata non agisce in fretta come la candeggina, quindi lascia agire anche per tutta la notte.

Ripeti il trattamento finchè la macchia di muffa non risulta totalmente schiarite. 

Il principale vantaggio di usare l’acqua ossigenata per togliere la muffa dai tessuti bianchi è che essa è completamente inodore.

 Molti, una volta eliminata la muffa, hanno il problema di dover fare i conti con odori che non gli piacciono, come quello dell’aceto o del tea tree oil. In questo caso, allora, non ti resta che provare l’acqua ossigenata!

8. Togliere la muffa dai tessuti con sale e limone

Concludiamo la nostra lista su come eliminare la muffa dai tessuti con il rimedio più naturale che ci sia: un detersivo antimuffa fai-da-te fatto con sale e limone.

Questo rimedio si può utilizzare solo per piccole macchie di muffa, e una volta scoperto come si prepara scoprirai perché.

Per preparare questo detersivo si mescolano insieme due cucchiai di sale e uno di succo di limone. 

Il composto di sale e limone va strofinato sulla macchia di muffa ripetutamente e a lungo.

Una volta eliminata la macchia, basta far asciugare il tessuto al sole. Va da sè che, anche triplicando le dosi, otterrete una quantità piccola di “detersivo fai-da-te”, ecco perché si tratta di un rimedio adatto alle macchie di piccole dimensioni.

Il vantaggio del rimedio al sale e limone, è quello di non richiedere acqua o successivi lavaggi. Si può quindi anche utilizzare per trattare piccole macchie di muffa su tessuti non lavabili o tessuti in vera pelle.

 togliere la muffa dai tessuti bianchi

Come togliere la muffa dai tessuti: domande frequenti

     1.Posso togliere la muffa dai tessuti con l’ammoniaca?

L’ammoniaca è molto efficace contro la muffa. E’ ottima - sempre avendo le necessarie accortezze in quanto è un prodotto tossico - contro la muffa sulle superfici; purtroppo però risulta troppo aggressiva per i tessuti. 

Come abbiamo visto nel corso dell’articolo, eliminare la muffa dai tessuti è una doppia sfida: togliere la muffa da una parte, ed essere delicati per non rovinare il tessuto dall’altra.

    2.Posso eliminare la muffa dai tessuti con la candeggina?

Se stai cercando come togliere la muffa dai tessuti bianchi allora sì, puoi fare un lavaggio con candeggina, diluita in acqua, oppure utilizzando un detersivo che contiene candeggina.

La candeggina, tuttavia, è assolutamente sconsigliata per i capi colorati: oltre alla muffa, infatti, rimuoveresti anche il colore!

    3. Come togliere l’odore di muffa dai tessuti?

Una volta eliminate le macchie di muffa, spesso rimane un altro problema: l’odore di muffa. I tessuti sono particolarmente soggetti a questo problema perchè si impregnano degli odori a cui sono esposti, come succede con l’odore di fritto o quello delle sigarette.

La differenza è che l’odore di fritto si elimina con un lavaggio in lavatrice, ma per l’odore di muffa, spesso, questo non basta.

Il prodotto più efficace contro l’odore di muffa è l’aceto bianco. Anche se l’aceto ha un odore forte, anche più forte di quello della muffa, quello dell’aceto si lava via con del semplice detersivo.

I passaggi allora sono i seguenti: crea una soluzione di acqua e aceto per eliminare l’odore di muffa, e, successivamente, compì un lavaggio con un normale detersivo.

    4. Come posso prevenire il ritorno della muffa?

Eliminare la spore di muffa dall’ambiente per scongiurare il ritorno è impossibile; quello che puoi fare è eliminare le condizioni che favoriscono la comparsa di muffa.

A questo proposito,  come saprai, è l’umidità il migliore alleato della muffa. Per prevenire la ricomparsa di macchia di muffa sui tessuti, allora, devi assicurarti di areare bene il posto in cui le conservi, farle asciugare bene prima di riporle, e adottare tutte quelle accortezze per mantenere i tessuti e l’ambiente circostante più asciutti possibile.

Ora che sei a conoscenza di numerosi modi per eliminare la muffa dai tessuti non ti resta che capire quale è il più adatto al tessuto che devi trattare, ma anche a ciò che hai a disposizione in casa! In questo articolo, trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close