Togliere la Muffa dai Vestiti

5 Modi per Togliere la Muffa dai Vestiti e Liberarsi del Cattivo Odore

Sapevi che le macchie di muffa possono comparire anche sui vestiti? 

Siamo abituati a pensare che la muffa attacchi solo superfici e tessuti conservati in posti umidi, che nessuno utilizza, e che quindi nessuno lava mai.

Le spore di muffa, però, sono ovunque e basta davvero poco per vedere comparire le macchie dove meno te lo aspetti. Anche sui vestiti!

Togliere le macchie di muffa dai vestiti, poi, può rappresentare un ulteriore sfida.

E’ vero che non dovremo trattare aree grandi come quando dobbiamo bonificare un’intera stanza o un’intera parete, ma la difficoltà è data dalla delicatezza del materiale: la maggior parte dei rimedi più conosciuti contro la muffa, infatti, sono troppo aggressivi e scoloriscono i tessuti.

Ma allora, come togliere la muffa dai vestiti?

Con il nostro approfondimento, imparerai tutto quello che c’è da sapere sull’argomento e potrai scegliere il metodo più adatto in base al tipo di macchia, di tessuto, e al materiale che hai a disposizione a casa.

Perchè compare la muffa sui vestiti?

Il motivo principale per cui compaiono macchie di muffa sulle superfici, qualsiasi esse siano, è sempre l’umidità.

 Ecco spiegato come mai, se dimentichi il bucato appena tolto dalla lavatrice sul cesto in garage, specialmente i vestiti in fondo alla pila possono essere attaccati dalla muffa.

Può succedere anche di avere la muffa sui vestiti nell’armadio. Di solito succede per quei capi che teniamo in un angolo nell’armadio e che non mettiamo – e quindi non laviamo – mai. Anche in questo caso è l’umidità la sola responsabile. 

Le spore di muffa sono presenti un po’ dappertutto nell’ambiente, e quando incontrano un ambiente umido si depositano e proliferano creando le fastidiose macchie.

Quando sono più leggere, possiamo eliminare la muffa dai vestiti con un semplice lavaggio in lavatrice. Ma se sono più profonde, o se l’odore è particolarmente forte, allora dovremmo utilizzare rimedi più specifi. E’ proprio di questo che discuteremo nel resto del nostro articolo!

Come togliere la muffa dai vestiti

1.  Come togliere la muffa dai vestiti in lavatrice

Nessuno di noi, oggi, lava i vestiti a mano. Il primo rimedio contro la muffa sui vestiti, allora, è uno che possiamo utilizzare in aggiunta al semplice lavaggio in lavatrice.

Quando la macchia di muffa è solo superficiale e l’odore non è estremamente forte, il solito lavaggio con il detersivo che usiamo sempre dovrebbe essere sufficiente per eliminare la muffa dai vestiti. 

Come facciamo a dire che la macchia di muffa è superficiale? Se, strofinando sulla macchia di muffa con un panno o una spugna, la polvere scura viene via facilmente e non rimangono aloni profondi sul tessuto, allora si tratta di una macchia superficiale.

Le spore hanno fatto appena in tempo a depositarsi sul tessuto; è quindi sufficiente un lavaggio con un detersivo comune per eliminare la macchia.

E se la macchia di muffa è più profonda? Puoi comunque provare ad eliminare la macchia di muffa dai vestiti in lavatrice, ma ti consigliamo di aggiungere qualcosa per potenziare il tuo detersivo. Come?

Puoi aggiungere dell’olio essenziale di tea tree, o un po’ di aceto, al detersivo della lavatrice. L’aceto potrebbe essere più efficace, ma non è l’opzione più salutare per il funzionamento del tuo elettrodomestico; ecco perché in molti preferiscono aggiungere qualche goccia di tea tree oil al detersivo.

2. Come togliere la muffa dai vestiti colorati

Togliere la muffa dai vestiti è già di per sé una piccola sfida, ma eliminarla dai vestiti colorati lo è ancora di più. Ciò che vogliamo assolutamente evitare è infatti di scolorire i vestiti, o creare macchie indelebili a causa dei prodotti che utilizziamo. 

Proprio per questo, molto dei prodotti che di solito si usano per togliere la muffa dai vestiti non si possono utilizzare per i vestiti colorati.

E’ il caso della candeggina, e anche dell’acqua ossigenata. L’acqua ossigenata non scolora gli abiti, ma per fare effetto contro la muffa deve stare a contatto con il tessuto per molto tempo (anche una notte intera) ecco perché c’è il rischio che i capi si schiariscono.

Come togliere la muffa dai vestiti colorati, allora? Per fortuna, ci sono tantissimi altri rimedi che possiamo utilizzare.

Un esempio molto comune è quello del bicarbonato. Invece di immergere tutto il vestito in una soluzione, con il bicarbonato, unico a un po’ d’acqua o del succo di limone, si può trattare solo la parte interessata.

Dopo aver eliminato la muffa con questo metodo fai-da-te, si può passare ad un lavaggio normale con un comune detersivo: il vestito sarà pulito e non ci sarà più traccia della muffa.

3. Come togliere la muffa con rimedi naturali

Per togliere la muffa dai vestiti colorati puoi utilizzare i rimedi naturali che ti illustriamo in questa sezione. Essi, tuttavia, sono efficaci su qualsiasi tipo di tessuto, ecco perché li trattiamo in un paragrafo a parte. 

I rimedi naturali consistono nell’utilizzo di ingrediente che non sono prodotti chimici, ma che possiamo trovare nelle nostre cucine. Hanno il vantaggio di non essere tossici, nocivi, o controindicazioni particolari.

Li possiamo utilizzare senza preoccuparci che entrino a contatto con la nostra pelle, o di inalare i fumi. Quali sono allora i rimedi naturali per togliere la muffa dai vestiti?

  • Succo di limone: il limone è molto efficace contro la muffa. Non si usa su superficie ampie, come per togliere la muffa dai muri, solo perchè si dovrebbe spremere centinaia di limoni.

  • Nel caso di una macchia di muffa sui vestiti, invece, il succo di un limone può essere sufficiente a tratta alcuni capi d’abbigliamento.

  • Aceto: l’aceto è super-efficace contro la muffa. Infatti, è in grado di distruggere le spore di muffa, rompendo la loro struttura e, di fatto, uccidendole. L’unico svantaggio dell’aceto è il forte odore che rilascia che di sicuro non vogliamo avere sui vestiti che portiamo addosso.

  • Dopo aver eliminato la macchia di muffa con l’aceto, allora, esegui uno o due lavaggi in lavatrice per lavare via l’odore acre dell’aceto.

  • Tea tree oil: è un olio essenziale estratto dalla pianta del tè. Non si usa in cucina ma si può acquistare in ogni erboristeria (e anche al supermercato se è ben fornito!). E’ molto efficace contro la muffa, e ne bastano alcune gocce aggiunte all’acqua o al detersivo.

  • Semi di pompelmo. I semi di pompelmo sono più difficili da trovare rispetto al tea tree oil, ma sono un ottimo sostituto, specialmente per chi non sopporta l’odore dell’olio essenziale di tea tree, che è piuttosto forte e persistente.

4. Come togliere l’odore di muffa dai vestiti

Se hai bisogno di togliere l’odore di muffa dai vestiti, hai due alternative.

Il primo metodo è quello di lavarsi i vestiti con un detersivo profumato, magari anche aggiungendo alcune gocce di olio essenziale di lavanda o limone, ripetutamente finché anche l’odore della muffa non viene lavato via.

Un altro trucco che forse non conosci è quello che prevede l’utilizzo del bicarbonato. Come abbiamo accennato, il bicarbonato è efficace contro la muffa, ma in generale lo è anche contro gli odori.

Viene infatti utilizzato per eliminare i cattivi odori da tappeti, o altri tessuti che non si possono infilare ripetutamente in lavatrice.

Per eliminare l’odore della muffa con il bicarbonato, versa la polvere di bicarbonato, così com’è sulla macchia di muffa, o anche sull’intero capo. Lascia agire per molto tempo – di solito per un giorno interno.

Quando spolveri via il bicarbonato, di solito, è sparito anche l’odore di muffa. Per tessuti spessi come quelli dei tappeti, si ripete il procedimento anche due volte, ma per i vestiti – che sono tessuti molto più sottili – dovrebbe bastare una volta sola.

5. Come togliere la muffa dai vestiti bianchi

I vestiti bianchi sono i più facili da trattare perchè puoi utilizzare uno dei prodotti più efficaci – e più velocemente efficaci – contro la muffa: la candeggina.

Presta attenzione, però, che il vestito sia completamente bianco, altrimenti… ci diventerà! La candeggina, come saprai, cancella i colori dai tessuti, quindi evita di utilizzarli se su un capo bianco sono presenti stampe o ricami colorati.

la candeggina si utilizza diluita sui tessuti. Un metodo molto veloce è anche quello di acquistare un detersivo per lavatrice che contiene candeggina.

Uno o due passaggi in lavatrice dovrebbero bastare per eliminare la muffa dai vestiti bianchi.

Come togliere la muffa dai vestiti: DOMANDE FREQUENTI

    .  Come togliere la muffa dai vestiti senza lavarli?

Un lavaggio, con detersivo o con un ingrediente specifico che può combattere la muffa, è sempre il metodo più efficace per eliminare la muffa dai vestiti. Ma se , per qualsiasi ragione, stai cercando come togliere la muffa dai vestiti senza lavarli, sappi che ci sono soluzioni anche per questo.

Abbiamo già parlato del bicarbonato, che funziona a secco, o con l’aggiunta di un po’ di succo di limone, che oltre a creare una specie di crema da spalmare sulla macchia, potenzia anche l’effetto antimuffa del bicarbonato.

Un altro metodo consiste nello strofinare un panno imbevuto nell’aceto sulla macchia di muffa. In questo caso, però, dopo dovrai occuparti dell’odore di aceto.

Puoi eliminarlo lasciando il vestito all’aria aperta il più possibile, oppure utilizzando il bicarbonato che, oltre ad essere efficace contro l’odore della muffa, lo è anche su tutti i tipi di odori.

    . Come rimuovere le macchie di muffa dai tessuti di lino?

I capi di lino sono spesso tra i più pregiati che si hanno in casa. A volte si tratta di lenzuola, altre volte di veri e propri cimeli di famiglia. Ecco perché quando la muffa ce li rovina è una seccatura ancora più grande.

L’unica cosa che vorremmo è rovinare ulteriormente i tessuti di lino mentre cerchiamo di eliminare la muffa. 

Dobbiamo optare allora per i prodotti meno aggressivi che abbiamo a disposizione:

  • bicarbonato: non aggredisce i tessuti, ma altera il ph dell’ambiente circostante alle spore di muffa che, col passare del tempo, non possono più sopravvivere. Non è un rimedio dei più veloci, specialmente se la macchia è profonda: deve essere lasciato agire per giornate intere, e talvolta il procedimento deve essere anche ripetuto.

  • Se si ha pazienza, però, oltre ad eliminare la macchia avremo eliminato anche l’odore, senza dover fare un trattamento successivo.

  • tea tree oil. L’olio essenziale di tea tree è molto efficace. Il vantaggio è che ne bastano pochissime gocce sciolte in acqua. Con questo metodo è possibile un vero e proprio ammollo e si possono dimezzare i tempi del trattamento.

  • Alcuni  utilizzano l’aceto bianco, diluito in acqua, per trattare solamente l’area macchiata. Dopo il trattamento, lascia il capo di lino ad asciugare al sole per molte ore. Il sole uccide le spore che sono sopravvissute al trattamento e l’aria aperta dissipa l’odore forte dell’aceto.

    . Come togliere la muffa dalle lenzuola colorate?

Per le lenzuola colorate vale ciò che abbiamo detto per i vestiti colorati. Evita la candeggina e tutti gli altri prodotti che, oltre alla muffa, lavano via anche il colore. Evita candeggina e acqua ossigenata, e opta per aceto, bicarbonato o tea tree oil.

   . Come togliere le macchie di muffa dai capi in pelle?

Per i capi in pelle, specialmente quelli in vera pelle, il problema è rappresentato dal fatto che, quando si bagnano, perdono parte della loro qualità. Il problema si ovvia utilizzando, dopo il lavaggio, un balsamo per pelli, oppure trattando la macchia di muffa a secco con il bicarbonato.

   . Come prevenire la comparsa di muffa sui vestiti?

Per prevenire la comparsa di muffa sui vestiti, ma anche su qualsiasi altra superficie, devi combattere l’alleato numero uno della muffa: l’umidità.

Ne abbiamo parlato anche all’inizio dell’articolo, ma – dopotutto – è tutta colpa sua: crea un ambiente privo di umidità per i tuoi vestiti se vuoi prevenire la comparsa di muffa.

Ora che sai come prevenire e come togliere la muffa dai vestiti non ti resta che prestare attenzione all’umidità e trattare la muffa con uno dei metodi che ti abbiamo illustrato.

Similar Posts