Come Pulire le Fughe delle Piastrelle

10 Detergenti Fai Da Te per Scoprire Come Pulire le Fughe delle Piastrelle

Mantenere la propria casa ordinata e con un alto livello di pulizia può non essere un impresa così semplice. Ci sono piccoli ed angusti spazi dove lo sporco si accumula con insistenza, rendendo difficile liberarsene. 

Per aiutarvi, oggi vi spieghiamo come realizzare ben 10 detergenti fai da te, che vi permetteranno di capire definitivamente come pulire le fughe delle piastrelle. 

Il fastidioso nero della malta rovinata che si annida tra le piastrelle scintillanti del vostro bagno scomparirà, lasciando il posto al colore originario. 

Vi insegneremo i migliori trucchi per pulire le fughe delle mattonelle, cercando di indirizzarvi verso una strada più ecologica e consapevole. 

Non è necessario acquistare prodotti chimici costosi per ottenere un effetto soddisfacente; ciò che davvero è importante è la costanza ed il desiderio di cambiamento. 

Se vi impegnerete nel rispetto dei passaggi per la realizzazione dei detersivi, ed imparerete a sfruttarli quasi quotidianamente, siamo certi che i risultati non tarderanno a mostrarsi. 

Fin dal primo utilizzo noterete una nuova brillantezza, il recupero quasi totale della bellezza iniziale. 

Iniziamo subito scoprendo quali strumenti vi serviranno per effettuare una pulizia approfondita.

Pulizia delle fughe: quali prodotti utilizzare

Se realmente volete scoprire come sbiancare le fughe delle piastrelle, sarà necessario partire dagli strumenti più utili per portare a termine il processo.

Il detersivo, se non è accompagnato dai giusti strumenti, perde di potenza e non raggiunge lo stesso risultato. E’ per questo che vi consigliamo di armarvi di carta e penna e segnare attentamente tutto quello che vi serve. 

Un alleato fondamentale e spesso sottovalutato è lo spazzolino. Esattamente quello che utilizzate ogni mattina, a prescindere dalla forma e dalla durezza. Le setole sottili dello spazzolino si insinuano perfettamente nelle fughe delle piastrelle e vi assicurano una pulizia completa. 

Allo stesso modo, i panni in microfibra vi aiutano a risciacquare adeguatamente, facendo si che non restino residui tra le mattonelle. Dimenticate le retine perché spesso risultano troppo aggressive e rovinano lo smalto delle piastrelle. 

Ricordate invece i guanti, utilissimi per proteggersi durante l’applicazione del detersivo. 

Infine, mettete da parte qualche vecchia bottiglia di detersivo dove riporre la vostra formula fai da te speciale, soprattutto i contenitori dotati di spruzzino, che sono perfetti per dosare le quantità.

come sbiancare le fughe delle piastrelle

1, detergente per fughe

Iniziamo quindi dal primo detergente per pulire le fughe delle piastrelle. Ci siamo affidati a quantità minime, che servono per un primo test di prova. 

Se il risultato è soddisfacente potete raddoppiare le dosi e metterne da parte un po' per il vostro utilizzo quotidiano. 

Ingredienti

  • 3 tazze di acqua
  • 1/2 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/3 di tazza di succo di limone fresco
  • 1/4 di tazza di aceto bianco

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo 

Escludendo il bicarbonato – che comunque si scioglie nell’acqua – parliamo di ingredienti liquidi. Il contenitore perfetto per contenerli è uno spruzzino, che permette di indicizzare l’azione del prodotto. 

Perciò procuratevi la vostra bottiglia ed inserite all’interno i singoli ingredienti, poi chiudete ed agitate attentamente. A questo punto spruzzate il liquido sulle fughe delle piastrelle e lasciatelo agire per 5-10 minuti. 

Passato il tempo procedete sciacquando, insistendo con il panno proprio nelle fughe. L’aceto unito al bicarbonato scioglierà lo sporco e vi renderà molto più semplice eliminarlo. 

Il limone, dall’altro lato, lascerà un odore piacevole che andrà a coprire quello forte dell’aceto.

2, detergente per fughe

La guest star della prossima “ricetta” è il sale Epsom. Avrete probabilmente sentito parlare di questi sali per le loro proprietà lenitive (vengono spesso usati per preparare pediluvi), ma ciò che non sapete è che costituiscono degli ottimi alleati per pulire le fughe delle mattonelle. 

Ingredienti

  • 1 tazza di sali Epsom
  • 1/2 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/4 tazza di sapone liquido per piatti

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

In una ciotola mescolate i tre ingredienti, fino ad ottenere un composto abbastanza compatto e grumoso. Aiutatevi con lo spazzolino per stenderlo al meglio tra le fughe, fino a quando non avrà coperto ogni piccolo spazio disponibile. 

A questo punto strofinate attentamente, facendo pressione nei punti più sporchi. Concludete sciacquando via il detersivo e passando un panno asciutto sulla superficie. 

Questo tipo di preparato funziona molto bene sulle piastrelle non troppo vecchie, che non hanno sopportato anni di sporco incrostato. Tuttavia, l’azione scrostante è inattaccabile, e vi permette di liberarvi del nero in pochissimo tempo.

3, detergente per fughe 

Tra tutti i detergenti che prepareremo, questo è probabilmente uno dei più forti in assoluto. L’unione del bicarbonato di sodio e l’acqua ossigenata è davvero micidiale e nessuna fuga potrà resistere a questi due alleati. 

Ingredienti

  • 1/2 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/4 tazza di acqua ossigenata
  • 1 cucchiaino di sapone per i piatti

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Il primo passo è mescolare bicarbonato di sodio, acqua ossigenata e detersivo per i piatti. Assicuratevi che il tutto sia amalgamato attentamente e poi cospargete le fughe con il composto. 

Questa volta dovrete attendere 5-10 minuti e lasciar agire il prodotto, poi risciacquate accuratamente. Più tempo lasciate in posa il preparato, maggiore sarà l’effetto sgrassante. La decisione va presa in base al livello di pulizia iniziale delle mattonelle. Se la situazione non è troppo grave limitatevi ai 5 minuti, altrimenti procedete con 10. 

4, detergente per fughe

I due alleati ritornano anche in questo quarto detergente, addirittura in versione assoluta. Noterete che cambia il metodo di applicazione, che si fa leggermente più aggressivo. 

Ingredienti

  • 1 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1 tazza di acqua ossigenata

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Proseguite in questo modo, effettuando ogni passaggio con attenzione. 

Cospargete il bicarbonato di sodio sulla malta fino a coprirla completamente, poi spruzzare con l’acqua ossigenata fino a quando tutta la superficie non risulterà bagnata. 

Attendete 10 minuti, strofinare con insistenza e poi pulite via il tutto con un panno morbido. Per strofinare potete utilizzare lo spazzolino, oppure una comunissima spugnetta per i piatti, insistendo dal lato ruvido. 

L’effetto sarà immediatamente visibile e riuscirà a sconfiggere anche lo sporco più ostinato. Questo metodo, utilizzando ogni tot per pulire le fughe delle piastrelle è davvero infallibile. Rapido da preparare e dai risultati importanti. 

5, detergente per fughe 

Limone, bicarbonato e aceto costituiscono un secondo mix micidiale, capace di eliminare qualsiasi traccia di nero e riportare al loro colore originale le vostre piastrelle. Vediamo subito come si prepara il quarto detergente, così che possiate sfruttarlo per pulire. 

Ingredienti

  • 3/4 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/4 tazza di succo di limone
  • 3 cucchiai di sale
  • 3 cucchiai di detersivo per piatti
  • 1/2 tazza di aceto
  • 10 gocce di olio essenziale

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Dovrete iniziare mescolando gli ingredienti all’interno di una bacinella, o di una ciotola molto grande. Questo perché il composto tende a produrre molta schiuma, rischiando di fuoriuscire da una qualsiasi bottiglia. 

Una volta superato questo primo step, versate il detersivo in una bottiglia spray, spruzzate sul pavimento e coprite perfettamente tutte le fughe nere che devono essere pulite.

Aspettate giusto qualche minuto e poi strofinate con decisione. Terminate sciacquando con l’immancabile panno in microfibra.

pulire le fughe delle piastrelle del pavimento

6, detergente per fughe

Questa volta il detergente è abbastanza liquido, ed andrà posizionato all’interno di una bottiglia spray. I risultati si vedranno dopo pochi minuti rispetto il primo utilizzo, e potrebbero sorprendervi per la loro efficacia. 

Ingredienti

  • 1 litro di acqua
  • 1/4 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/4 tazza di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di detersivo per piatti

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Iniziate unendo il bicarbonato di sodio, l'aceto e il sapone per i piatti all’interno di un qualsiasi contenitore, che vi permetta di mescolare tranquillamente. Versate poi lentamente l'acqua nella bacinella. 

Versate la miscela in una bottiglia spray, spruzzate sulle fughe delle piastrelle e lasciate riposare per alcuni minuti. A questo punto strofinate, anche non troppo violentemente, e poi terminate ripulendo la superficie con altra acqua. 

7, detergente per fughe

Introduciamo adesso un nuovo ingrediente, il sapone di Marsiglia, che è molto utilizzato per la pulizia della casa. Lo si ritrova in tantissimi detergenti fai da te, che aiutano a pulire a fondo le superfici. 

Ingredienti

  • 1 litro di acqua calda
  • 1/4 di tazza di aceto
  • 2 cucchiai di sapone di Marsiglia
  • 8-12 gocce di olio essenziale

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

In questo caso, dovrete sfruttare il detersivo come un qualsiasi prodotto per lavare i pavimenti.

In una bacinella – o secchio – riempita con un litro d’acqua, aggiungete l’aceto ed il sapone di Marsiglia. L’olio essenziale vi aiuterà a profumare l’ambiente, ottenendo un duplice effetto. 

Lavate il pavimento come fareste con qualsiasi altro detersivo, insistendo sulle fughe, così da pulirle attentamente. Il sapone farà il suo lavoro e rimuoverà anche i residui più ostinati. 

8, detergente per fughe

Procediamo con l’ottavo detergente, che ha caratteristiche d’applicazione molto simili a quelle del settimo prodotto. 

Vi converrà prepararlo direttamente all’interno del secchio che sfruttate per lavare il pavimento, così da risparmiare tempo.

Ingredienti

  • 1,5 litri di acqua calda
  • 1/4 di tazza di acqua ossigenata
  • 1/2 - 3/4 di tazza di aceto bianco
  • 5-10 gocce di oli essenziali 

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Versate tutti gli ingredienti nell'acqua calda, mescolando per bene con un mestolo da cucina per amalgamarli. 

Lavate il pavimento, passando con il mocho anche più di una volta, fino a quando le mattonelle non risulteranno bianche e lucide. 

Se preferite, potete procedere a piccole sezioni, aiutandovi con una spugnetta per strofinare li dove le fughe risultano più sporche. 

Arrivati al nono detergente siamo pronti per sperimentare. Questa volta uniamo due dei prodotti più interessanti, l’aceto ed il detersivo per i piatti. L’aceto ha un’azione corrosiva molto intensa, mentre il detersivo per i piatti aiuta a sciogliere il grasso.


come riempire le fughe delle piastrelle

9, detergente per fughe

L’unione dei due produce risultati considerevoli. 

Ingredienti

  • 1/2 tazza di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di detersivo per piatti 

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

La prima cosa da fare è unire i due ingredienti. Scegliete una bottiglia spray, che vi permetterà di dosare tranquillamente le quantità di prodotto da applicare in ogni punto. 

Spruzzate il composto sulle fughe delle piastrelle ed aspettate 5-10 minuti che faccia effetto. 

Allo scadere del tempo, provate a strofinare leggermente e noterete lo sporco staccarsi autonomamente dalle mattonelle. Passate un panno pulito sulla superficie e rimuovete qualsiasi residuo rimasto. 

10, detergente per fughe

Concludiamo la lista dei dieci detergenti fai da te per pulire le fughe con un prodotto davvero efficacie, che unisce alcuni degli ingredienti più forti nell’elenco di quelli proposti. 

Ingredienti

  • 2 tazze di acqua calda 
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di sapone di Marsiglia
  • 30 gocce di olio essenziale di melaleuca
  • 20 gocce di olio essenziale di arancia dolce

Istruzioni su come realizzarlo ed applicarlo

Questa volta non sarà necessario strofinare, perché i prodotti da soli basteranno a pulire completamente la superficie. 

Gli oli essenziali vi aiuteranno a trasformare il vostro prodotto in un detergente profumato e perfetto per le pulizie quotidiane. Ovviamente, potete scegliere gli odori che preferite, questi sono solo due dei nostri preferiti. 

In ogni caso, procedete unendo gli ingredienti all’interno di una bottiglia spray, agitandola per bene in modo che risultino ben amalgamati. Spruzzate il composto sul pavimento ed aspettate qualche minuto. 

A questo punto risciacquate e passate sulle superficie un panno pulito per asciugare. 

Conclusioni

Una volta giunti al termine di questa lista, siete pronti a pulire le fughe delle piastrelle praticamente ovunque, a prescindere dalla condizione in cui versano. 

Affidandovi ai nostri consigli sarete in grado di rimuovere qualsiasi traccia di sporco e di polvere accumulata, rendendo la superficie lucida e bianchissima. 

Se quello che cercate è un metodo efficace e che possa essere facilmente riprodotto, allora siete sulla strada giusta ed avete trovato i prodotti migliori per voi. 

Siamo sicuri che con un po' di impegno e di costanza, questi detergenti fai da te entreranno a far parte della vostra comfort zone, proprio perché semplici da preparare ma ugualmente utili.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close