35 Consigli per Iniziare le Pulizie di Primavera e Rendere la Tua Casa Scintillante

Il trucco per vincere lo stress delle pulizie di primavera è organizzarsi in anticipo. Dividendo la casa in piccole sezioni tutto vi sembrerà più leggero e risparmierete tantissimo tempo. 

Procedete con calma, dedicando ad ogni spazio la giusta attenzione e la giusta cura. In questo modo, non sarete costretti a pulirlo nuovamente nel breve periodo.

Per aiutarvi ad organizzarvi al meglio, vi proponiamo 35 consigli utili, perfetti per dedicarsi alle pulizie di primavera con serenità. 

Guardate il lato positivo; le pulizie possono essere anche molto rilassanti. Ci permettono di distrarci e ci aiutano a liberarci dei pensieri negativi. 

Come organizzare le pulizie di primavera

Come abbiamo detto, la prima cosa da fare è dividere la casa in sezioni e assegnare ogni parte ad un giorno specifico. 

Ad esempio, se scegliete di iniziare le pulizie di primavera il Lunedì, potete dedicare questo giorno alla pulizia dei materassi e il Martedì alla pulizia dei tappeti, e così via. 

Dividendo i compiti e segnandoli su un foglio riuscirete a creare un piano preciso, che vi permetterà di non dimenticare nulla. 

Scegliete voi il periodo migliore per capire quando fare la pulizie di primavera. Nonostante il nome, capita che non si riesca a pulire casa a Marzo, ma ci si ritrovi a farlo a Settembre, quando le vacanze finiscono e si è vicini a ricominciare la scuola e il lavoro. 

Trentacinque consigli per le pulizie di primavera 

Iniziamo quindi a vedere quali sono i migliori consigli e come fare le pulizie di primavera. 

Prima di cominciare, prendete con voi almeno un paio di panni in microfibra, per aiutarvi nella pulizia. A mano a mano, vi diremo quali prodotti utilizzare per pulire le singole parti dell’appartamento. 

1) Zerbini

Iniziamo dall’esterno della casa, che è solitamente protetto dai tappetini. Gli zerbini servono a pulire le scarpe prima di entrare e, come è ovvio, tendono a riempirsi di polvere e fango. 

Durante le pulizie di primavera è giusto dedicare loro la giusta attenzione. 

Per pulirli utilizzate prima un aspirapolvere, tirando via i residui da entrambi i lati. Poi immergeteli in un secchio pieno di acqua calda e sapone neutro. Lasciateli lì per qualche minuti, poi risciacquate e stendeteli ad asciugare al sole. 

2) Finestre

Le finestre devono essere pulite sia all’esterno che all’interno, in modo da evitare fastidiosi aloni. Approfittate delle giornate di sole e lavate le finestre con un panno in microfibra ed un detergente per vetri. 

Se lo sporco è particolarmente resistente, perché magari ha piovuto nei giorni precedenti, potrebbe essere necessario fare una passata in più. Non preoccupatevi, se ci mettete la giusta forza, le finestre saranno pulite e splendenti. 

3) Lavandino della cucina

Ci avviciniamo all’interno della casa. In particolare, alla zona più importante di tutte. 

La cucina dovrebbe essere pulita quotidianamente ma, in occasione delle pulizie di primavera, andrà fatta una pulizia più approfondita. 

Se la superficie è in acciaio potete provare ad utilizzare un detergente apposito anti-calcare. Altrimenti, per un’alternativa più naturale, si può sfruttare il succo di limone unito al sale grosso. 

4) Microonde

Continuiamo con la cucina, attraverso un consiglio su come pulire il microonde. Vi proponiamo un metodo naturale, semplice e velocissimo. 

Sul piatto del microonde posizionate una ciotola con una piccola quantità d’acqua e mezzo limone tagliato. Fate cuocere alla massima potenza per circa 2/3 minuti, dopodiché togliete la ciotola e sciacquate le pareti interne con un panno morbido bagnato di acqua tiepida. 

Lasciate il microonde aperto per un po’, fino a quando l’odore di limone non si è attenuato. 

5) Sacchetti per la spesa

Siccome ci stiamo occupano della cucina, ecco un altro consiglio molto utile. Dedicarsi alle pulizie di primavere significa anche organizzare e buttare via il superfluo. 

È arrivato il momento di liberarvi di tutti gli ingombranti e fastidiosi sacchetti di plastica della spesa. Comprate i più ecologici sacchetti di stoffa e trovate nella cucina un posto da dedicargli. In questo modo, il consumo di plastica si ridurrà ed anche la presenza di buste inutili, che rendono l’ambiente più piccolo e disordinato. 

6) Taglieri

Spesso, quando utilizziamo i taglieri, notiamo il formarsi di macchie scure sulla superficie. Un trucco molto utile in questi casi è utilizzare la metà tagliata di un limone. 

Strisciate il limone sulla macchia e lasciate agire il succo per un po’. Risciacquate e noterete che la macchia tenderà a scomparire. 

7) Frigo

Per insegnarvi come fare le pulizie di primavera non possiamo dimenticarci del frigo. Circa due volte l’anno, è importante svuotarlo completamente e dedicargli un po’ di tempo. 

Rimuovete prima gli alimenti e poi gli stessi cassetti e scaffali. Pulite ogni parte del frigorifero con acqua calda e sapone igienizzante. Assicuratevi di aver rimosso tutti i residui di cibo che potrebbe essere colato, così da eliminare anche eventuali batteri. 

Per una pulizia ancora più approfondita aggiungete qualche goccia di limone o mezzo cucchiaino di bicarbonato. 

L’interno del vostro frigo tornerà subito bianco e potrete reinserire tutti i cibi tranquillamente. 

8) Forno

Tocca ora al forno, un altro componente fondamentale della cucina. Per assicurarvi di aver sciolto e rimosso tutta la sporcizia potete sfruttare una retina e uno sgrassatore. 

Spruzzatelo sulle parete interne in quantità abbondanti e poi utilizzate la retina per eliminare le macchie più ostinate. 

Diversi forni hanno la funzione “autopulente”, quindi controllate prima se il vostro forno ne è fornito oppure no. In quel caso, seguite le istruzioni del produttore per una pulizia completa. 

9) Pensili della cucina

I pensili della cucina vanno lavati sia esternamente che internamente. Per farlo non serve un detergente troppo aggressivo, è sufficiente che sia igienizzante. 

Durante le pulizie di primavera occupatevi di svuotare completamente le dispense, controllando che nessuno dei prodotti al loro interno sia scaduto. 

Liberatevi di ciò che non vi serve, così da organizzare al meglio lo spazio ed impiegare meno tempo per la pulizia generale.  

10) Fuochi in acciaio

L’acciaio inossidabile non è molto difficile da pulire. A differenza di quello che molti pensano, la sua buona pulizia è legata allo strumento che si utilizza. Mai sfruttare le retine, perché potrebbero rovinare la superficie e graffiarla. 

Al contrario, va utilizzato un panno in microfibra. Imbevete il panno in una soluzione di acqua calda e sapone per i piatti e strofinate sul piano fino a far brillare l’acciaio. 

Risciacquate abbondantemente e poi utilizzate un panno asciutto per rimuovere l’eccesso di acqua. 

11) Cassetti della cucina

I cassetti sono spesso assaliti da tantissime quantità di oggetti. Tendiamo a riversarci all’interno qualsiasi cosa, anche solo per distrazione. 

Le pulizie di primavera sono un’ottima scusa per liberarsi del superfluo. 

Svuotate tutti i cassetti della cucina, aspirate via le briciole ed i residui più piccoli e pulite la superficie con un panno. Solo quando tutto sarà pulito potrete inserire nuovamente gli oggetti all’interno. Questa volta, ragionate su dove posizionare cosa, dedicando ad ogni cassetto una specifica categoria di oggetti.

12) Tende della doccia

Le tende della doccia, se non lavate, possono formare della muffa sul fondo. Capirete che lasciare che questa muffa si formi non è salutare, per nessun membro della famiglia. 

Perciò, quando decidete di iniziare le pulizie di primavera, occupatevi anche di loro. Rimuovetele e mettetele in lavatrice. Aggiungete abbondante detersivo igienizzante e procedete con un lavaggio non troppo aggressivo. 

Quando sarà completato potrete stenderle al sole ed aspettare che si asciughino.

13) Decluttering prodotti corpo – viso

Ripulire il cassetto del bagno dedicato ai vostri prodotti personali è sempre una buona idea. Almeno una volta l’anno andrebbero eliminati tutti i prodotti che non avete utilizzato o che sono scaduti da tempo.

Dedicarsi a questo tipo di decluttering durante le pulizie di primavera aiuta a focalizzare le energie e ci permette di prenderci cura di noi stessi. 

14) Pennelli per il trucco

Seguendo lo stesso ragionamento di sopra, anche la pulizia dei pennelli è importante. Se non puliti rischiano di trasportare al loro interno germi e batteri, che rovinano la pelle invece di migliorarla. 

La loro pulizia non richiede troppo tempo. Riempi il lavandino con dell’acqua tiepida ed aggiungi qualche goccia di shampoo. Immergi i pennelli e insisti sulle punte per sciogliere il trucco. 

Dopo qualche minuto puoi risciacquarli e metterli ad asciugare su un panno asciutto. 

15) Fughe delle mattonelle

Per procedere con le pulizie di primavera in bagno, non puoi dimenticarti delle fughe della mattonelle. Col tempo, le piastrelle tendono ad accumulare polvere e sporcizia e degli antiestetici solchi neri si creano tra le fughe.

Per rimuoverli potete utilizzare soluzioni naturali. Ad esempio, potreste versare sulle fughe del bicarbonato e poi strofinare con un panno imbevuto d’acqua calda. Se l’unione di questi due agenti non basta, aggiungete dell’aceto. 

La forza dell’aceto riuscirà a sciogliere anche lo sporco più ostinato e le mattonelle torneranno bianche. 

16) Scarico della doccia

Vi è mai capitato di sentire un cattivo odore arrivare dallo scarico della doccia? In questi casi, pulire lo scarico è sempre la soluzione migliore. 

Iniziate versando al suo interno mezza tazza di bicarbonato di sodio, unito ad una manciata di sale da cucina. Subito dopo versate una tazza d’aceto riscaldato. Noterete che farà delle bolle, ma è del tutto normale. Lasciate agire per 10-15 minuti e poi aprite il getto dell’acqua sullo scarico per altri 30 secondi. 

17) Mobili

La polvere si accumula sotto e sopra i mobili, e bisogna occuparsi di tutto per assicurare una pulizia completa. Iniziate spostando tutti i mobili verso il centro della stanza, così da poter spazzare e pulire al di sotto. 

Dopodiché, utilizzando uno straccio umido ed un po’ di detergente, pulite gli sportelli dei mobili per rimuovere la polvere in eccesso. 

A questo punto iniziate a svuotarli, così da buttare via gli oggetti di troppo e liberare nuovo spazio. Sfruttate le pulizie di primavera per allontanare le cose che non vi servono, concentrandovi su voi stessi e sulle vostre necessità.

18) Le tende

E’ arrivato ora il turno delle tende, che dovranno essere lavate in lavatrice. Ricordatevi di aggiungere al lavaggio un ammorbidente molto profumato, così che al termine le tende abbiano un odore forte e lo trasmettano a tutta la casa.

19) Libreria

I libri accumulano tantissima polvere e, durante le pulizie di primavere, è giusto spostarli dalla libreria per ripulire tutti gli scaffali. 

Approfittando del momento, potete pensare di riorganizzare le mensole e dividere i libri in base al nome dell’autore, oppure in base al colore. 

Per pulire i libri e le rispettive mensole approfittate dell’aiuto di un “mangiapolvere”, un detergente spray che ha proprio la funzione di attirare la polvere e eliminarla del tutto. 

20) Infissi

Pulire gli infissi è importante tanto quanto pulire il vetro della finestra. Cercate di raggiungere anche gli angoli più remoti del vostro appartamento, lì dove lo sporco si accumula indisturbato durante l’anno.

Potete aiutarvi con uno straccio umido, magari spruzzando prima un igienizzante. 

21) Soffitto

Il soffitto è troppo spesso sottovalutato. Invece, quando vi occupate di ripulire la casa da cima a fondo, dovete dedicarvi anche al soffitto. 

Utilizzate uno spolverino per rimuovere la polvere, insistendo negli angoli dove potrebbero essersi formate delle ragnatele. 

22) Lenzuola

Entriamo ora nella sfera delle pulizie di primavera in camera da letto, iniziando dalle lenzuola. Non ci riferiamo esclusivamente alla biancheria da letto, ma anche ai cuscini, alle trapunte, alle coperte, che magari non lavate da tempo. 

Mettete tutto in un sacco e raggiungete la lavanderia più vicina. Quando le coperte torneranno a casa saranno perfettamente igienizzate e profumate, pronte per essere posizionate sul letto.

23) Materasso

Dopo le lenzuola tocca al materasso, anche lui spesso sottovalutato. Durante il cambio stagione è importante far arieggiare il materasso per una mezza giornata e pulirlo attentamente. 

Utilizzate l’aspirapolvere per tirare via tutti i pelucchi, controllando anche negli angoli. 

Se notate delle macchie scure, passateci su un panno inumidito con una soluzione di acqua tiepida e sapone di Marsiglia. 

24) Armadio

Continuiamo con le pulizie di primavera in camera da letto, procedendo con la pulizia dell’interno dell’armadio. 

La prima cosa che dovrete fare è rimuovere tutti i vestiti, approfittandone per buttare via quelli che non indossate più. Quando l’armadio sarà vuoto potrete pulire l’interno con uno straccio. Per togliere la polvere dagli angoli sfruttate il beccuccio dell’aspirapolvere, che in questi casi è utilissimo. 

25) Lavatrice

Ebbene si, anche la lavatrice ha bisogno di essere pulita. La maggior parte degli elettrodomestici è dotata di un sistema autopulente ma, se così non fosse, si può facilmente ovviare al problema. 

Versate nello spazio dedicato ai detersivi una piccola dose di candeggina ed un misurino di “detersivo per lavatrici” – che trovate facilmente al supermercato – e poi azionate il programma più breve. 

Quando sarà terminato troverete il cestello igienizzato e perfettamente pulito. Ricordatevi l’esterno! Un panno in microfibra ed un po’ d’acqua basteranno. 

26) Asciugatrice

Se in casa avete anche l’asciugatrice, dovrete seguire lo stesso procedimento della lavatrice. Questa volta però, non sarà necessario aggiungere la candeggina, ma basterà azionarla a vuoto una sola volta. 

27) Dispositivi elettronici

Le pulizie di primavera possono diventare un’ottima scusa per pulire oggetti che solitamente non prendete in considerazione. 

Igienizzare il proprio smartphone, oppure il computer, è in realtà molto importante. 

Per pulire la tastiera del Pc, potete acquistare l’aria compressa, che fa volare via tutti i residui accumulati sotto i tasti nel corso del tempo. 

28) Borse

Tutte le borse, a prescindere dal materiale, hanno bisogno di essere ripulite. I metodi cambiano in relazione alla tipologia di borsa, perché l’importante è non rovinarle. 

Se le vostre borse sono in pelle dovrete pulirle con un detergente delicato ed un panno morbido; se invece sono in camoscio vi conviene rivolgervi ad una lavanderia per trattare il materiale nel modo giusto e non commettere errori. 

29) Aspirapolvere

E’ giusto pulire anche l’aspirapolvere, per far si che continui a funzionare perfettamente durante l’anno. 

Sostituite il sacchetto, pulite i filtri e assicuratevi che i cavi non si siano intrecciati tra loro. Ripulite anche le spazzole tirando via i capelli e i batuffoli di cotone incastrati. 

30) Scopa

Così come per l’aspirapolvere, anche la scopa deve essere pulita. Potete farlo immergendola in un secchio d’acqua calda e sapone, tirando via i fili che potrebbero essersi incastrati alla spazzola. 

E’ buona abitudine dedicarsi a quest’attività almeno una volta al mese, così da evitare che le setole si irrigidiscano.

31) Stracci e prodotti per le pulizie

Le pulizie di primavera riguardano tutti gli oggetti presenti all’interno dell’appartamento, compresi anche i prodotti per la pulizia. 

Durante l’anno tendiamo ad accumulare detergenti senza poi utilizzarli realmente, dimenticandoci della loro esistenza. 

Possiamo approfittare di questo momento per scartare ciò che non ci serve e sostituire i prodotti finiti. 

32) Giocattoli

Se in casa avete bambini, anche i loro giocattoli dovranno essere sottoposti al processo di pulizia. Per igienizzarli al meglio metteteli tutti in una bacinella piena d’acqua e una percentuale di disinfettante. 

Lasciateli a mollo per un quarto d’ora, poi risciacquateli e asciugateli per bene. 

33) Cuccia degli animali

Gli animali meritano la giusta attenzione. E’ importante sanificare anche le loro cucce e tutti i loro giocattoli attentamente, per assicurargli la massima sicurezza. 

Potete metterle in lavatrice, oppure pulirle con uno straccio e un po’ di detersivo, insistendo se dovessero esserci macchie evidenti. 

34) Giardino

Se la vostra casa ha un giardino, le pulizie di primavera devono interessare anche lui. Pulite i mobili, come le sedie e i tavoli e, se ci sono divani, cambiate i cuscini sostituendoli con tessuti puliti e appena lavati. 

35) Macchina

Concludiamo con la pulizia della macchina, che dovrebbe comunque avvenire almeno una volta al mese. In occasione delle pulizie di primavera, approfittatene per sistemare anche le coperture dei sedili e buttare via oggetti che non vi servono. 

Similar Posts