togliere la muffa dal soffitto

9 Modi Migliori per Togliere la Muffa dal Soffitto, Facili e Veloci dalla Tua Casa.

Le macchie di muffa sono brutte e antiestetiche, ma sapevi che sono anche pericolose? Le spore di muffe sono infatti tossiche per l’uomo: un motivo in più per sbarazzarti di quelle orrende macchia scure che compaiono su pareti, dietro ai mobili, e sul soffitto.

I soffitti sono i luoghi in cui, di solito, per primo vediamo comparire le macchie di muffa, specialmente nelle stanze di casa dove l’umidità è maggiore, come il bagno. Eliminarle non è difficile, basta sapere quali prodotti utilizzare e quali accortezze.

Alcuni prodotti anti-muffa, anche alcuni tra quelli che analizzeremo in questa guida su come togliere la muffa dal soffitto, sono nocivi se entrano in contatto con la pelle o vengono inalati. Leggi con attenzione questo articolo per imparare come eliminare definitivamente la muffa dal soffitto in piena sicurezza.

Perché compare la muffa sul soffitto?

Ti sei mai chiesto perché la muffa compare per prima sul soffitto e poi inizia ad espandersi per tutte le pareti? La risposta è molto semplice: il vapore acqueo tende a salire. Le parti della stanza che, quindi, assorbono più umidità sono quelle quindi in alto, e non c’è niente più in alto del soffitto!

Perchè dovresti rimuovere la muffa dal soffitto non appena la vedi comparire? Perché, altrimenti, quella piccola macchia iniziale si espanderà fino a infestare la pareti sottostanti, e, di conseguenza, anche i mobili, le tende, gli infissi delle finestre, eccetera.

Prima che accada tutto questo, dai un’occhiata a questa guida e passa subito a eliminare la muffa dal soffitto!

Eliminare-la-muffa-dal-soffitto

Come eliminare la muffa dal soffitto?

Passiamo ad esaminare i 9 modi migliori per eliminare la muffa dal soffitto. Per ognuno, specificheremo gli utilizzi più appropriati, ma soprattutto le necessarie precauzioni da adottare. Sono tutte accortezze semplici, ma non dovresti mai trascurarle.

1, Eliminare la muffa dal soffitto utilizzando il borace

Il borace è un minerale che si usa a livello industriale e domestico per realizzare saponi e detergenti. Il suo impiego principale, però, è proprio quello contro la muffa. E’ uno dei rimedi più efficaci che puoi utilizzare ed è, quindi particolarmente per eliminare la muffa dalle stanze in cui l’umidità è molto elevata. Se stai cercando come eliminare la muffa dal soffitto del bagno, allora, leggi attentamente questo paragrafo.

Prima di utilizzare il borace, assicurati di avere guanti e mascherina e – possibilmente – anche degli occhiali protettivi. Questa sostanza è infatti molto irritante, specialmente per gli occhi. E’ bene evitare di inalarne i vapori, e – E’ MOLTO IMPORTANTE – non deve essere utilizzato dalle donne in gravidanza, o che stanno cercando un bambino. 

Una volta messe in atto tutte le dovute precauzioni, puoi utilizzare il borace per eliminare la muffa dal soffitto del bagno in questo modo:

  1. Indossa guanti, mascherina e occhiali protettivi.
  2. Crea una soluzione antimuffa unendo 2 cucchiai di borace con due tazze d’acqua.
  3. Distribuisci la soluzione sulla macchia di muffa con una spugna, oppure utilizza uno spruzzino.
  4. Lava via la muffa e, se necessario, ripeti l’operazione finché la macchia scura non è completamente sparita.

Alla fine del procedimento, lascia le finestre aperte per tantissime ore – anche per più giorni, se necessario. Questo ti aiuta sia a far fuoriuscire tutti i vapori tossici che possono essersi sprigionati nella stanza, sia a far asciugare bene le pareti. Ricorda: l’umidità è il maggiore alleato della muffa.

2. Pulire la muffa dal soffitto con l’aceto

L’aceto è un ottimo metodo per eliminare la muffa dal soffitto, anche perché è completamente innocuo! E’ infatti un ingrediente che utilizziamo in cucina: possiamo inalarlo, possiamo toccarlo, e se va a finire in bocca o negli occhi al massimo brucia un po’ (anche tanto! ma senza essere pericoloso).

Sebbene sia innocuo, questo non significa che sia meno efficace contro la muffa. L’aceto è infatti in grado di distruggere le strutture cellulari delle spore di muffe, uccidendole, e quindi eliminando la muffa definitivamente.

15 Cose che Non Dovresti Mai Pulire con l’Aceto e Perché ?

Anche in questo caso, puoi utilizzare l’aceto diluito, in questo modo:

  1. prepara una soluzione di acqua e aceto (parti uguali); l’aceto bianco è in genere più indicato.
  2. Puoi utilizzare la soluzione in uno spray oppure distribuirla su tutta la superficie macchiata con una spugna.
  3. Al termine dell’operazione, lascia asciugare la parete arieggiando la stanza.

L’unica precauzione che dobbiamo segnalare per questo metodo, è quella relativa all’importanza di arieggiare la stanza. Applicando acqua e aceto, hai fornito umidità alle tue pareti e al tuo soffitto: se non si asciugano bene, avrai ottenuto l’effetto inverso e la muffa tornerà più in fretta di prima!

la Muffa dal Soffitto

3. Eliminare la muffa dal soffitto con la candeggina

La candeggina è un altro ingrediente molto efficace contro la muffa perchè, come l’aceto, è in grado di uccidere le spore. A differenza dell’aceto, però, la candeggina è molto irritante sulla pelle, specialmente se il contatto con essa è prolungato e può arrivare a creare delle vere e proprie scottature.

Indossa, quindi, i guanti. Se la stanza è ampia, non c’è bisogno di coprire le vie aree, se invece devi trattare una piccola stanza mal ventilata, allora copri naso e bocca.

Una volta messe in atto tutte queste accortezze, procedi in questo modo:

  1. Utilizza la candeggina diluita: ? di candeggina in ? di acqua.
  2. Come al solito, utilizza uno spruzzino o una bacinella e una spugna.
  3. Spruzza o distribuisci la soluzione sulla macchia di muffa e lascia asciugare.
  4. Se ce n’è bisogno, ripeti l’operazione.

Quello che abbiamo per aceto e borace vale anche qui: dopo avere eliminato la muffa dal soffitto, è importante lasciare asciugare bene tutta la zona trattata.

4. Eliminare la muffa con il tea tree oil

Torniamo ai metodi innocui per eliminare la muffa dal soffitto parlando dell’olio essenziale di tea tree. Questo può addirittura essere considerato un metodo naturale perché il tea tree oil non è altro che un’essenza ricavata dalla pianta del té. E’ molto efficace contro le muffe perchè è un potente antifungino, e le muffe non sono altro che funghi!

Non c’è bisogno di utilizzare precauzioni con questo rimedio. Alcuni trovano sgradevole l’odore del tea tree oil, che è molto forte; in questo caso, puoi coprire naso e bocca, ma – precisiamo – questo metodo è completamente innocuo.

  1. In una bacinella d’acqua fai cadere una decina di gocce di tea tree oil.
  2. Il tuo detergente anti-muffa è pronto per essere utilizzato!

5. Eliminare la muffa dal soffitto con l’ammoniaca

L’ammoniaca può non solo eliminare la muffa, ma uccidere le spore stesse, ecco perché è considerato uno dei migliori metodi per eliminare la muffa definitivamente dal soffitto. Tuttavia, non è quello che viene utilizzato più spesso, perché l’ammoniaca è un ingrediente tossico.

Utilizzare l’ammoniaca richiede precauzioni da utilizzare con molta attenzione. Devi assoultamente evitare il contatto con gli occhi, e anche con la pelle, e non devi inalarne i vapori. Per questo motivo, oltre ad utilizzarla diluita, dovrai anche indossare guanti, occhiali protettivi, e una mascherina per coprire le vie aeree.

Infine, è molto importante utilizzare l’ammoniaca per pulire la muffa dal soffitto solo se la stanza è grande abbastanza ed è ben areata. La mascherina, altrimenti, non sarà sufficiente a proteggere le tue vie aeree. L’uso dell’ammoniaca, infatti, non è indicata per stanze piccoli o laddove non si possono aprire e tenere aperte porte e finestre.

Una volta che hai deciso di pulire la muffa dal soffitto con l’ammoniaca, e ti sei procurato tutte le protezioni necessarie, fai in questo modo:

  1. diluisci l’ammoniaca con acqua, in parti uguali.
  2. distribuisci la soluzione sulla macchia usando una spugna oppure uno spruzzino.
  3. se ce n’è bisogno, strofina la parte macchiata per rimuovere la muffa ancora più in profondità.
  4. Mentre il soffitto si asciuga, lascia tutte le finestre e le porte aperte, esci dalla stanza, e non rientrare per qualche ora.

Oltre ad essere molto efficace, l’ammoniaca agisce anche rapidamente. Di solito, mentre si passa la soluzione di acqua e ammoniaca sul soffitto, già si nota come la macchia scura di muffa sparisce immediatamente. Per questo, in genere è sufficiente un solo trattamento.

20 Modi Incredibili di Utilizzare dell’Ammoniaca per Pulire Casa

6. Pulire la muffa dal soffitto con l’acqua ossigenata

L’acqua ossigenata si usa per togliere la muffa da soffitto perchè è un potente antifungino e, come abbiamo accennato, le muffe non sono altro che funghi. E’ efficace ma le occorre più tempo per eliminare le spore rispetto a candeggina e ammoniaca. A differenza di questi due ingredienti, però, l’acqua ossigenata è completamente innocua.

L’acqua ossigenata ha anche un vantaggio rispetto all’aceto: è completamente inodore.

Pulire la muffa dal soffitto

7. Come togliere la muffa dal soffitto con semi di pompelmo

I semi di pompelmo, o meglio, l’estratto di semi di pompelmo, può essere considerato come un’alternativa all’olio essenziale di tea tree. Come il tea tree oil, infatti, è un ingrediente naturale efficace come la muffa, ma – rispetto ad esso – ha anche vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio è quello dell’odore: mentre il tea tree oil ha un odore molto forte e persistente, l’olio estratto dai semi di pompelmo ha un odore molto delicato e piacevole. Lo svantaggio sta invece nella reperibilità: l’olio essenziale di tea tree è più comune e lo si trova più facilmente al supermercato o in erboristeria. Se opti per i semi di pompelmo, dovrai quasi sicuramente ordinare il prodotto online.

Pulire la muffa dal soffitto con i semi di pompelmo è semplicissimo e – essendo un prodotto perfettamente innocuo – non necessita di troppe precauzioni.

  1. Fai cadere qualche goccia di estratto di semi di pompelmo in una bacinella d’acqua.
  2. utilizza uno spruzzino o una spugna per distribuire la soluzione sopra la macchia.
  3. Strofina la soluzione sulla macchia, in modo che penetri in profondità e la muffa venga via più facilmente
  4. Ripeti il trattamento se necessario.

I metodi naturali richiedono più tempo per agire rispetto a quelli chimici (come quello con candeggina o ammoniaca). Lascia quindi agire la soluzione prima di valutare se ci sia bisogno di un altro trattamento.

Anche se l’estratto di pompelmo non è tossico, dopo il trattamento lascia comunque porte e finestre aperte per far asciugare la parete ed eliminare l’umidità in eccesso che hai appena fornito col procedimento.

8. Togliere la muffa dal soffitto con il bicarbonato

Il bicarbonato è ottimo contro la muffa: elimina le spore, elimina gli odori, e non è tossico. Tuttavia, si tratta di un prodotto in polvere: come applicarlo sul soffitto?

Ci sono due modi: puoi sciogliere il bicarbonato in acqua (anche aggiungendo alcune gocce di olio essenziale di tea tree o semi di pompelmo per potenziare l’effetto) oppure creare una specie di gel o crema, da applicare alla parete.

Quest’ultimo è un metodo che si usa di più per eliminare la muffa da altri tipi di superfici, ma qualcuno potrebbe volerlo utilizzare anche per il soffitto proprio per evitare problemi di umidità. Se si tratta di un bagno senza finestre, per esempio, non è il caso di andare a bagnare le pareti o il soffitto, anche se con un agente anti-muffa. 

Per creare un rimedio anti muffa con il bicarbonato che non sia liquido, mescola la polvere bianca con del detersivo, oppure aggiungi qualche goccia di limone.

Anche così, questo metodo ha comunque dei limiti: per esempio, non è adatto a coprire aree ampie. Ma se la macchia di muffa è ancora circoscritta, allora puoi agire subito con il bicarbonato!

Quando non Usare il Bicarbonato? 15 Situazioni in Cui Andrebbe Evitato

9. Eliminare la muffa dal soffitto con il succo di limone

Il succo di limone non è certo adatto a eliminare grandi macchie di muffa dai soffitti. Tutti gli esperti, tuttavia, consigliano di passare subito all’azione non appena notiamo una piccola macchia di muffa comparire sulle superfici di casa. In questo caso, allora, ecco che un rimedio 100% naturale e soprattutto facile da procurarsi può tornarci utile.

Il limone è un ottimo agente antimuffa e igienizzante. Lo si può usare sia come ingrediente principale, spremendo del succo di limone, diluendolo in acqua e applicandolo sulla muffa, oppure in aggiunta ad altri metodi tra quelli che abbiamo visto nel corso dell’articolo.

Una coppia usata molto spesso insieme è, infatti, bicarbonato e succo di limone. Ma lo si può utilizzare anche il tea tree oil o l’estratto di semi di pompelmo.

Adesso che sai come eliminare la muffa dal soffitto con il metodo più indicato a seconda delle caratteristiche della zona da trattare, puoi passare subito all’azione! Non aspettare che la muffa cresca e che le macchie si allargano ma agisci quanto prima!

Come Togliere la Muffa? 15 Consigli per il Fai da Te + Guida Passo Passo

Similar Posts